SCENT OF A WOMAN – Profumo di donna di Martin Brest (1992)

scent of a womanSabato 15/06/13, ore 20.30, RAITRE

 

Coraggioso remake di Profumo di donna, capolavoro del cinema italiano degli anni ’70 diretto da Dino Risi e interpretato da un Vittorio Gassman in stato di grazia, vincitore del premio per la migliore interpretazione maschile al Festival di Cannes, Scent of a Woman ha il pregio di discostarsi dall’originale quel tanto che basta da non prestarsi ad impietosi confronti.

Un burbero e affascinante ufficiale cieco, parte da Boston diretto a New York per il giorno del Ringraziamento, in compagnia di un giovane studente che deve ancora scoprire i piaceri e le difficoltà della vita. Dopo i difficili rapporti iniziali, i due realizzano quanto l’esperienza li abbia profondamente cambiati. In meglio. Al tono desolato, che lascia un senso di profonda amarezza nello spettatore, nel descrivere il protagonista come uno degli emblemi della solitudine moderna presente nel film di Risi, Martin Brest predilige un approccio più spettacolare, in cui Al Pacino (premiato con l’Oscar) dà libero sfogo a tutto il suo istrionismo recitativo. Bella prova anche di Chris O’Donnell, co-protagonista all’altezza. Nonostante qualche caduta in un facile sentimentalismo tipicamente yankee, la suggestiva ambientazione newyorkese, i grandi interpreti (tra cui anche un semisconosciuto Philip Seymour Hoffman) e un paio di memorabili sequenze (la folle corsa sulla Ferrari e il tango di Pacino degno di Rodolfo Valentino), fanno di Scent of a Woman una pellicola riuscita ed accattivante.

Coinvolgente.

{jcomments on}