QUIZ SHOW di Robert Redford (1994)

quiz showMercoledì 30/1/13, ore 21.10, RAI 4

 

Robert Redford, liberal americano civilmente impegnato, rappresenta un’icona del cinema a stelle strisce, colui che insieme a Paul Newman e a pochissimi altri incarna perfettamente l’ideale del divo bello, pulito, affascinante e, per questo, irraggiungibile nella sua perfezione.
Leggi tutto

LA VENDETTA DEGLI ANTI-EROI. IL CINEMA DI NICOLAS WINDING REFN a cura di Stefano Giorgi e Fabio Zanello (2012)

 “Considero l’arte un atto di violenza: la sola differenza fra arte e violenza è che nella vita reale la violenza distrugge, mentre nell’arte ispira. Credo fermamente che il film sia una forma d’arte e che l’arte debba essere costantemente esplorata”.

Le parole del regista Nicolas Winding Refn a proposito del concetto di arte filmica sono indicative riguardo al suo modo di fare cinema e possono essere considerate punto di partenza per la lucida e serrata analisi compiuta nel volume La vendetta degli anti-eroi. Il cinema di Nicolas Winding Refn. Introdotto da una splendida prefazione di Laurent Duroche, il libro ci guida nelle ossessioni e nei feticci del regista danese attraverso dodici approfonditi saggi che ci trasportano in un mondo grondante sangue, degradazione e marciume.

Leggi tutto

LOOPER di Rian Johnson (2012)

Locandina LooperNel 2074 il viaggio nel tempo sarà una realtà, fuori legge, e perciò ad uso e consumo della Mafia che la userà per eliminare individui scomodi mandandoli trent’ anni nel passato. Qui, i “looper”, giovani assassini reclutati dalla strada, si occupano delle esecuzioni e dello “smaltimento” dei corpi in attesa di chiudere il proprio “loop” e cioè eliminare i se stessi del futuro e vivere di rendita. Nel panorama cinematografico Made in Usa è davvero difficile imporsi in maniera incisiva, soprattutto quando si cerca di ribaltare lo status quo, quando si vuole provare a cambiare certe tendenze che hanno nel corso degli anni indebolito quei generi che da sempre fanno grossa presa sul pubblico. Commedia, horror, fantascienza, un cinema che ripete se stesso all’ infinito e che ha portato ad un inevitabile impoverimento, a quella sterilità di idee di cui tanto ci si lamenta. Naturalmente poi ci sono le eccezioni, quelle illustri e quelle che arrivano quasi a sorpresa.

 

Leggi tutto

LA CADUTA DEGLI DEI di Luchino Visconti (1969)

la caduta degli deiMartedì 29/1/13, ore 0.40, RAI MOVIE

 

Saga familiare affascinante e potente, La caduta degli dei è uno dei (tanti) capolavori di un regista che ha scritto la storia del cinema, intrecciando nelle sue opere la passione per il teatro, la musica, la letteratura. Sotto il segno di Wagner e Thomas Mann, il film rappresenta una vetta assoluta del decadentismo viscontiano, dove pulsioni di morte, dissoluzione morale, perversione sessuale e fosco romanticismo, dipingono un quadro al cui fascino è impossibile sottrarsi.
Leggi tutto

RAGAZZE INTERROTTE di James Mangold (1999)

ragazze interrotteMartedì 29/1/13, ore 21.10, La5

 

Adattamento cinematografico del libro autobiografico di Susanna Kaysen La ragazza interrotta (1994), il terzo film di James Mangold (Cop Land, Quando l’amore brucia l’anima, Quel treno per Yuma) è un intenso dramma sull’amicizia tutto al femminile, in bilico tra normalità e malattia.
Leggi tutto

THE IMPOSSIBLE di Juan Antonio Bayona (2012)

26 dicembre 2004: la data della più grande catastrofe naturale dell’era moderna. Un terremoto con magnitudo 9.3 ha colpito l’Oceano Indiano – l’epicentro si trovava a largo della costa nord-occidentale di Sumatra in Indonesia – causando circa 300.000 morti, sia direttamente sia attraverso la creazione di onde anomale, alte fino a 15 metri, che hanno colpito le nazioni circostanti, e non solo.

Gli tsunami, per capirci e per rinfrescare la memoria, sono riusciti a raggiungere (mietendo vittime) le coste di diversi paesi africani, tra cui il Kenia e la Somalia, che si trovavano a oltre 4.500 km dall’epicentro del sisma.

Il mancato avvertimento dell’arrivo dell’onda – nessuno poteva immaginarsi qualcosa del genere – ha provocato circa 65.000 morti soltanto tra India e Sri Lanka (quest’ultima, curiosamente, la nazione con il più alto tasso di vittime dopo l’Indonesia), la maggior parte dei quali sarebbero stati facilmente salvati se avvisati con un semplice sms, dato che lo tsunami ha impiegato più di tre ore ad attraversare il Golfo del Bengali.

Leggi tutto

THE LAST STAND di Kim Jee-woon (2013)

LocandNon è molto tempo che in sala è uscito The Expendables II e sembra che i suoi protagonisti ne abbiano tratto coraggio e nuovi stimoli per rimettersi nuovamente in gioco sul grande schermo. Ecco che allora Arnold Schwarzenegger, da poco ex governatore della California, veste i panni di Ray Owens, uno sceriffo di una piccola contea californiana, desideroso solo di calma e tranquillità e che invece si ritrova immischiato in guai enormi, di una portata che nemmeno immaginava. Infatti un narcotrafficante «meno violento solo di Escobar» riesce a fuggire mentre l’FBI lo sta trasportando in prigione e cerca di raggiungere il Messico – e dunque la libertà – su un’automobile che tocca i 300 km/h. Cosa può fermarlo ormai? Forse uno sceriffo di una piccola contea.

 

 

Leggi tutto

IL CIELO SOPRA LA BERLINALE 2013

festival-di-berlino-2013Ci sono kermesse cinematografiche a cui ogni appassionato della settima arte che si rispetti non potrebbe mai rinunciare. Imprescindibili appuntamenti, la cui febbrile attesa è direttamente proporzionale al countdown dei giorni che ci separano dalla sua cerimonia di inaugurazione. L’Internationale Filmfestspiele Berlin è sicuramente uno di questi. Affiancata dal Festival de Cannes e dalla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia in un ipotetico Grande Slam che racchiude le rassegne cinematografiche più prestigiose, la Berlinale (o Festival internazionale del cinema di Berlino, per noi italiani) si tiene annualmente in febbraio, sotto la direzione artistica di Dieter Kosslick, responsabile dal 2002.
Leggi tutto

LO SPACCONE di Robert Rossen (1961)

lo spacconeLunedì 28/1/13, ore 22.50, IRIS

 

Ritratto amaro e cinico della natura umana e impietoso apologo sui falsi miti americani, Lo spaccone è un meraviglioso dramma in cui Paul Newman fornisce una delle sue migliori interpretazioni, perfettamente a suo agio nei panni di un giovane ribelle.
Leggi tutto

IL LAUREATO di Mike Nichols (1967)

il laureatoLunedì 28/1/13, ore 21.00, IRIS

 

Molto datato, ma importante per capire l’aria dell’epoca, Il laureato è diventato, con il passare del tempo, un vero e proprio cult generazionale. Nonostante oggi possa sembrare improbabile, il film quando uscì colpì profondamente il pubblico per la spregiudicatezza, al limite dello scandalo, con cui sbandierava una vicenda all’insegna di una libertà sessuale fino ad allora sconosciuta.
Leggi tutto

MEMORIES OF MATSUKO di Tetsuya Nakashima (2006)

 Kamikaze Girls può essere considerato a tutti gli effetti uno spartiacque nella carriera registica di Tetsuya Nakashima, quasi un trampolino di lancio verso la consacrazione, anche a livello internazionale, arrivata con il suo film seguente Memories of Matsuko. Le due pellicole, molto diverse tra loro, sono comunque accomunate dal medesimo approccio visivo ma, dove in Kamikaze Girls questo aveva la principale funzione di sottolinearne la natura Pop e fumettistica, in Memories of Matsuko viene utilizzato come efficace contrasto con le drammatiche vicende della protagonista, Matsuko, trovata morta in un parco. Spetterà al nipote Sho, incaricato dal padre di ripulire l’ appartamento dove viveva la zia, ricostruire, attraverso ricordi e testimonianze di chi l’ ha conosciuta, la vita della donna, nella quale scoprirà di riconoscersi almeno in parte.

 

 

Leggi tutto

SCHINDLER’S LIST di Steven Spielberg (1993)

schindlers listDomenica 27/1/13, ore 21.05, IRIS

 

Steven Spielberg, figlio di genitori ebrei, se in alcune pellicole è caduto nelle trappole del patetismo ricattatorio, nel suo capolavoro assoluto Schindler’s List mette in risalto l’alta statura morale del protagonista in un contesto storico rigoroso e toccante, senza cedere alla facile retorica.
Leggi tutto

SCENT OF A WOMAN – Profumo di donna di Martin Brest (1992)

scent of a womanSabato 15/06/13, ore 20.30, RAITRE

 

 

Coraggioso remake di Profumo di donna, capolavoro del cinema italiano degli anni ’70 diretto da Dino Risi e interpretato da un Vittorio Gassman in stato di grazia, vincitore del premio per la migliore interpretazione maschile al Festival di Cannes, Scent of a Woman ha il pregio di discostarsi dall’originale quel tanto che basta da non prestarsi ad impietosi confronti.

Leggi tutto

FLIGHT di Robert Zemeckis (2012)

locandina flightRobert Zemeckis era atteso al varco da molti, soprattutto dopo tre film d’animazione (di cui il migliore era senz’altro l’ultimo, A Christmas Carol, del 2009) e l’ultimo live action, Le verità nascoste, che destava qualche perplessità. Dopotutto, da chi ha diretto Ritorno al Futuro, Chi ha incastrato Roger Rabbit? e Forrest Gump è dovuto aspettarsi qualcosa in più, ed è vero che con Flight vola sopra la media, ma per arrivare a quei capolavori di strada da fare ce n’è.

Leggi tutto

LINCOLN di Steven Spielberg (2012)

«Sezione I: La schiavitù o altra forma di costrizione personale non potranno essere ammesse negli Stati Uniti, o in luogo alcuno soggetto alla loro giurisdizione, se non come punizione di un reato per il quale l’imputato sia stato dichiarato colpevole con la dovuta procedura.

Sezione II: II Congresso ha facoltà di porre in essere la legislazione opportuna per dare esecuzione a questo Articolo».

[XIII° Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d’America].

 

Ci sono registi apprezzati solo dalla critica. Ci sono registi amati solo dal pubblico. E poi c’è Steven Spielberg. Qualsiasi appassionato della settima arte, dalla casalinga di Voghera al più illuminato dei critici cinematografici, conserva nel cuore un titolo della sua variegata filmografia. Innovatore e virtuoso della tecnica fin dagli esordi nella New Hollywood degli anni ’70, Steven Spielberg, primogenito di genitori ebrei, nelle sue opere non scende mai a compromessi nel condannare con sentita partecipazione ogni forma di pregiudizio o discriminazione razziale, all’interno di una visione manichea della realtà in cui il Bene trionfa sempre sul Male. Talvolta, però, il ricorso a soluzioni enfatiche e smaccatamente sentimentali impedisce un pieno apprezzamento delle sue pellicole, che tendono a scivolare nel facile patetismo. Spielberg, nel suo capolavoro assoluto Schindler’s List, datato 1993 (anno in cui riceve il Leone d’Oro alla carriera alla Mostra del Cinema di Venezia), rifugge qualsiasi stereotipo legato alla tragedia della Shoah e pone l’attenzione sull’alta statura morale del protagonista, senza piegare la Storia alla minima convenzione retorica. Trasposti nel contesto storico della Guerra Civile Americana (12 aprile 1861 – 9 aprile 1865), ritroviamo gli stessi pregi in Lincoln, ultima pellicola di un regista che non ha mai nascosto il proprio patriottismo.

Leggi tutto

QUARTET di Dustin Hoffman (2012)

QuartetQuartet, scelto per inaugurare la 30esima edizione del Torino Film Festival, è un film sbalorditivo, un mix esplosivo di sentimenti: candore, malinconia, humour, vitalità.

Alla veneranda età di 75 anni, il Premio Oscar Dustin Hoffman esordisce alla regia con un incantevole melodramma musicale che pone una importante riflessione di rara sensibilità, sul diventare vecchi e sulle conseguenze che questa condizione esistenziale arreca ad un gruppo di eccentrici artisti.

 

Leggi tutto

IL SERPENTE E L’ARCOBALENO di Wes Craven (1988)

locandina-il-serpente-e-l-arcobalenoGiovedì 24/01/13, ore 23.15, RAI MOVIE

 

Dennis Allan (Bill Pullman), giovane antropologo interessato ai morti viventi, va ad Haiti per indagare sul fenomeno: affascinato dal mistero e deciso a scoprire la verità, viene preso di mira dallo stregone Dargent Peytraud (Zakes Mokae) che imprigiona le anime dei suoi nemici grazie a precetti di magia nera.


Leggi tutto

ZODIAC di David Fincher (2007)

locandina-zodiacMercoledì 23/01/13, ore 23.45, Rete 4

 

San Francisco, 1969: il brutale omicidio di una coppia fa scattare le indagini su un misterioso serial killer che invia lettere cifrate ai quotidiani firmandosi “Zodiac”; colpirà svariate volte nel corso degli anni, diventando un’ossessione per il poliziotto David Toschi (Mark Ruffalo), il giornalista Paul Avery (Robert Downey Jr.) e il vignettista Robert Graysmith (Jake Gyllenhaal).

 

 

Leggi tutto

I PADRONI DELLA NOTTE di James Gray (2007)

locandina-I-Padroni-della-notteMercoledì 23/01/13, ore 23.10, LA7D

 

Robert (Joaquin Phoenix) e Joseph (Mark Wahlberg) sono due fratelli radicalmente opposti: il primo gestisce un locale che fa da copertura a traffici di droga condotti dalla mafia russa; il secondo ha seguito le orme paterne (il capofamiglia Albert [Robert Duvall] è uno dei più rispettati poliziotti di New York) diventando capitano. L’omicidio di Albert per mano dei datori di lavoro di Robert farà precipitare la situazione e costringerà quest’ultimo a scegliere da che parte stare.


Leggi tutto

L’ESORCISTA di William Friedkin (1973)

locandina-lesorcistaMartedì 18/06/13, ore 21.10, ITALIA 1

 

Forse il film horror più famoso di tutti i tempi, tratto dall’omonimo romanzo di William Peter Blatty (anche sceneggiatore, ispiratosi lontanamente ad un fatto di cronaca) e diretto da William Friedkin, L’esorcista narra la spaventosa possessione diabolica di cui è vittima la dodicenne Regan MacNeil (Linda Blair): i preti Lancaster Merrin (Max von Sydow), esperto in esorcismi, e Damien Karras (Jason Miller) tenteranno di salvarla dalla morte e dalla dannazione eterna.

 

Leggi tutto

LA MESSA E’ FINITA di Nanni Moretti (1985)

locandina-La-messa-è-finitaSabato 23/2/13, ore 23.10, LA7D

 

Anni ’80. Dopo un lungo periodo di ritiro in una missione di un’isola lontana, don Giulio (Nanni Moretti) fa ritorno a Roma e tenta di ristabilire i rapporti con famiglia e amici. La situazione è però dolorosamente cambiata: tra perbenismi, ipocrisie e situazioni familiari allo sfascio (i suoi genitori si separano a causa del tradimento del padre, evento che causerà il suicidio della madre), Giulio comprende l’impossibilità di cambiare le cose e decide di fuggire.

 

 

Leggi tutto

PRIMER di Shane Carruth (2004)

“Do you believe in time travel?” Questa è la domanda che il coniglio Frank rivolge ad un Donnie Darko strafatto di farmaci, ed è la stessa domanda a cui tanti sci-fi geeks vorrebbero avere una risposta, la possibilità di piegare la linea retta del tempo per raggiungere uno qualsiasi dei punti che la compongono. Il cinema non si è mai posto tanti problemi ed ha sfruttato, con risultati altalenanti, un’ idea affascinante con tutte le sue possibili applicazioni narrative: basti pensare all’ immortale trilogia di Zemeckis, Ritorno al Futuro. Ma anche titoli più o meno conosciuti più o meno recenti, come Deja vu del compianto Tony Scott, lo stesso Donnie Darko di Richard Kelly poco sopra citato, Butterfly Effect, L’ esercito delle Dodici Scimmie di Terry Gilliam e, perchè no, anche il capolavoro di Lynch, Strade Perdute. E poi c’è Primer.

Leggi tutto

SUPER SIZE ME di Morgan Spurlock (2004)

locandina-supersize-meLunedì 21/01/13, ore 22.20, RAI 5

 

Documentario diretto ed interpretato da Morgan Spurlock, Super Size Me racconta un esperimento portato avanti dal regista: mangiare per un mese solo alimenti della catena McDonald’s, tre volte al giorno, monitorando i disastrosi cambiamenti fisici e psicologici (aumento di peso e colesterolo, dipendenza dai cibi spazzatura, depressione, letargia, calo della libido).


Leggi tutto

HAVANA di Sydney Pollack (1990)

locandina-havanaLunedì 21/01/13, ore 21.00, Iris

 

Continua il ciclo dedicato all’attore Robert Redford da Iris, che questa settimana trasmette Havana. Diretto da Sydney Pollack (regista di film del calibro di Corvo rosso non avrai il mio scalpo, Come eravamo, I tre giorni del condor e Tootsie e indimenticabile attore per Stanley Kubrick in Eyes Wide Shut), Havana racconta di Jack Weil, avventuriero americano e giocatore professionista di poker che, nella Cuba del 1958, in piena crisi rivoluzionaria, si innamora di Roberta (Lena Olin), moglie di un ricco proprietario terriero che appoggia la lotta di Fidel Castro.

 

 

Leggi tutto

UNA VITA AL MASSIMO di Tony Scott (1993)

locandina-una-vita-al-massimoDomenica 5/5/13, ore 23.10, IRIS

 

Diretto da Tony Scott (fratello del più noto Ridley, suicidatosi nell’agosto dello scorso anno) e sceneggiato da Quentin Tarantino, Una vita al massimo è il secondo capitolo della cosiddetta “trilogia pulp” (preceduto da Le Iene e seguito da Pulp Fiction), incentrato sulle vicende di Clarence (Christian Slater), venditore di fumetti appassionato di Elvis Presley e film sul kung fu, e Alabama (Patricia Arquette), prostituta regalatagli per il compleanno: i due si sposano e, tra droga e omicidi, intraprendono una disperata fuga in California.

 

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial