UN PESCE DI NOME WANDA di Charles Crichton (1988)

unpescedinomewandaGiovedì 02/01/14, ore 21.10, La7D

 

Clamoroso successo di critica e pubblico, Un pesce di nome Wanda è una delle migliori commedie degli anni ’80, divenuta una vera e proprio film di culto. Irresistibile, irriverente, intelligente pellicola che condensa tutto il meglio dello stile british, grazie ad un cast superiore ad ogni elogio autore di gag comiche assolutamente memorabili.

Leggi tutto

THE ROCKY HORROR PICTURE SHOW di Jim Sharman (1975)

rocky-horrorMercoledì 01/01/14, ore 21.00, IRIS

 

«Don’t dream it, be it». Tratto dall’omonimo spettacolo teatraledel 1973 di Richard O’Brien, co-sceneggiatore e autore delle musiche, che interpreta la piccola parte di Riff Raff nel film, The Rocky Horror Picture Show è il cult definitivo della storia del cinema.

Leggi tutto

PROFONDO ROSSO di Dario Argento (1975)

locandina-profondo-rossoMartedì 31/12/13, ore 21.00, TOP CRIME

 

“Sì, tutto deve restare lì, nella villa. Nessuna sa, nessuno deve sapere. Dimenticare. Dimenticare ogni cosa. Per sempre.”

Marc Daly (David Hemmings), giovane pianista inglese trapiantato a Roma, è testimone dell’efferato omicidio ai danni di una sua vicina di casa, la sensitiva Helga Ulmann (Macha Méril); ossessionato da un particolare che non riesce a ricordare, da lui giudicato importante per scoprire l’assassino, tenterà di risolvere l’enigma, aiutato dalla giornalista Gianna Brezzi (Daria Nicolodi), precipitando in un incubo a occhi aperti.

Leggi tutto

IL DOTTOR STRANAMORE di Stanley Kubrick (1964)

dottor-stranamoreLunedì 30/12/13, ore 21.00, IRIS

 

«Gentlemen, you can’t fight in here. This is the War Room!». Liberamente tratto dal romanzo Red Alert (1958) di Peter George, il film rappresenta l’unica iincursione di Kubrick nel registro comico. Il risultato è, ovviamente, un capolavoro.

Leggi tutto

I (PRE) GIUDIZI DI GENNAIO 2014

nebraska-posterDopo il calendario del mese, oggi è il turno dei nostri pregiudizi: ogni membro della redazione segnala due titoli in uscita nel mese, uno su cui si sente di mettere la mano sul fuoco per un esito positivo (segnalato come “Per me è sì”) e l’altro su cui invece ripone pochissime o nessuna speranza (“Per me è no”). Naturalmente sono (quasi sempre) film che non abbiamo ancora visto, si tratta solo di sensazioni in attesa di conferme.

Come sempre, vi invitiamo a giocare con noi (valutando tutte le uscite del mese) facendoci sapere cosa ne pensate e quali sono le vostre scelte. D’altronde… si tratta soltanto di pregiudizi.

Ecco le scelte di ognuno di noi:

Leggi tutto

THE TREE OF LIFE di Terrence Malick (2011)

the-tree-of-lifeDomenica 29/12/13, ore 21.15, RAI MOVIE

 

«Ci sono due vie per affrontare la vita: la via della Natura e la via della Grazia. Tu devi scegliere quale seguire». Presentato in concorso al 64º Festival di Cannes, il quinto lungometraggio di Terrence Malick è un’opera totalizzante di abbagliante bellezza plastico-figurativa, da molti considerata un capolavoro della storia del cinema che segna una forte cesura con tutte le produzioni precedenti.

Leggi tutto

LILLI E IL VAGABONDO di Clyde Geronimi, Hamilton Luske, Wilfred Jackson (1955)

locandina-lilli-e-il-vagabondoVenerdì 27/12/13, ore 21.25, RAIUNO

 

15º film d’animazione prodotto da Walt Disney (nonché il primo ad essere girato nel processo di pellicola widescreen Cinemascope) liberamente ispirato al racconto Happy Dan, The Whistling Dog di Ward Greene, Lilli e il vagabondo racconta le peripezie della cockerina Lilli, scappata di casa dopo la nascita di un bambino e la conseguente perdita del dominio incontrastato sul nucleo familiare.

Leggi tutto

CACCIA AL LADRO di Alfred Hitchcock (1955)

locandina-caccia-al-ladroVenerdì 27/12/13, ore 21.15, RAI MOVIE

 

Costa Azzurra. John Robie (Cary Grant), ex ladro di gioielli ritiratosi da tempo, viene sospettato di alcuni furti realizzati con il suo vecchio stile: aiuterà la polizia nella ricerca del vero colpevole e si innamorerà di Frances Stevens (Grace Kelly), giovane miliardaria americana che diffida di lui.

Leggi tutto

CAPITAN HARLOCK di Shinji Aramaki (2013)

locandina-harlockDopo essere stato presentato nella sezione fuori concorso all’ultimo Festival Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Capitan Harlock 3D è pronto ad inaugurare l’annata cinematografica 2014 con l’uscita sugli schermi di tutta Italia in data 1 Gennaio.
Il giapponese Shinji Aramaki dirige questa epica pellicola che merita un’attenzione più curata e meno sbrigativa per poterla capire appieno. Innanzitutto è scontato, ma inevitabile, sottolineare il grande rischio che un film come questo decide di assumersi. Infatti la figura di Capitan Harlock ha segnato intere generazioni di piccoli e grandi fans e decidere di produrre una sorta di rebot è una scelta che metterebbe chiunque sotto la lente molto critica e spinosa degli appassionati più affezionati e dunque “conservatori”. Eppure la carta più vincente che la pellicola dimostra di giocare è proprio questa sua capacità di saper unire il vecchio con il nuovo, il passato con il presente, provando ad accontentare tutti (storici fans e neofiti al personaggio).

Leggi tutto

THE BUTLER di Lee Daniels (2013)

Coprendo un arco temporale di quasi ottant’anni e focalizzando l’attenzione sugli eventi più significativi della storia americana a cavallo tra due secoli, The Butler di Lee Daniels racconta le vicende di Cecil Gaines (Forest Whitaker), il maggiordomo della Casa Bianca che fra il 1957 e il 1986 fu al servizio di ben sette amministrazioni presidenziali.

Sfuggito, nel 1926, ai soprusi dei suoi padroni del Sud degli Stati Uniti, all’epoca ancora fortemente segregazionista e razzista, Cecil riesce a trovare lavoro in un albergo a Washington e in seguito a farsi assumere come maggiordomo presso la Casa Bianca. Qui Cecil diviene testimone diretto delle dinamiche interne dello Studio Ovale durante gli anni del movimento per i diritti civili.

Con The Butler Lee Daniels intende raccontarci il turbolento scenario politico degli Stati Uniti, dagli anni di Dwight Eisenhower all’elezione di Barack Obama, visto con gli occhi di un uomo semplice, gentile e onesto. Ma il problema principale del film sta proprio nell’impossibilità di empatizzare a pieno con il suo protagonista, spettatore fin troppo passivo e inerme di quanto accade intorno a lui: Cecil Gaines è un piacione fin troppo accomodante e osserva sgomento e con disapprovazione le varie fasi della lotta per i diritti civili degli afro-americani. Al contrario i due figli di Cecil e di sua moglie Gloria (Oprah Winfrey) subiscono il fascino dello spirito ribellistico dell’epoca, in particolar modo il maggiore, Louis (David Oyelowo), che partecipa attivamente a sit-in, proteste, fino a entrare a far parte delle Black Panthers.

Leggi tutto

LA STORIA INFINITA di Wolfgang Petersen (1984)

locandina-la-storia-infinitaGiovedì 26/12/13, ore 21.10, MTV

 

Il regno di Fantàsia è in pericolo: il Nulla sta distruggendo ogni cosa, alimentato dalla morte della fantasia e dei sogni degli umani. Unica speranza è Atreyu (Noah Hathaway), fanciullo guerriero che deve riuscire a trovare un bambino ancora capace di credere: il piccolo Bastian (Barrett Oliver).

Leggi tutto

BLANCANIEVES di Pablo Berger (2012)

locandina-blancanievesMercoledì 25/12/13, ore 23.10, RAITRE

 

“Ho visto Rapacità di Erich von Stroheim con un’orchestra sinfonica dal vivo e mi ha creato sensazioni uniche. Ho voluto ricrearle per il pubblico e per questo sono tornato alle grandi produzioni Anni ’20.”

Leggi tutto

AMERICAN HUSTLE di David O. Russell (2013)

american-hustle-poster-2Dopo l’acclamatissimo e superpremiato – e risulta ancora difficile capire perché – Il lato positivo, David O’Russell torna nelle sale con un’opera intrigante, la cui sceneggiatura, firmata dallo stesso O’Russell insieme a Eric Warren Singer era stata eletta tra le migliori non prodotte del 2010. Inoltre, il cast comprendeva attori del calibro di Christian Bale – che O’Russell già aveva diretto nel capolavoro The Fighter – Amy Adams e dell’accoppiata del suo ultimo film: Bradley Cooper e la diva del momento – con annessi dubbi – Jennifer Lawrence.

Il soggetto è notevole: siamo negli anni ’70 e il truffatore Irving Rosenfeld (Christian Bale), assieme alla sua collega e amante Sydney (Amy Adams), sono costretti a collaborare con l’FBI, e in particolare con l’agente Richie DiMaso (Bradley Cooper) per incastrare politici e senatori corrotti, uno su tutti il sindaco Carmine Polito (Jeremy Renner).

Leggi tutto

HUMBUG. Tra Edward Bloom e Phineas T. Barnum

bigfish3

 

I wandered lonely as a cloud

That floats on high o’er vales and hills,

When all at once I saw a crowd,

A host of golden daffodils.

William Wordsworth

 

 

Edward Bloom è il Phineas T. Barnum dell’età contemporanea, dotato del potere più prezioso e raro che ci possa essere: costruire lo straordinario a partire dall’ordinario. Come il noto impresario circense, Bloom (di Joyciana memoria) prende la banalità brutta e sporca del nostro quotidiano e la rilegge, la reinventa, aggiunge e sottrae, cesella, affina, esagera: modella senza sforzi la superficie piatta in favola arzigogolata.

Barnum prendeva una scimmia impagliata, le cuciva la coda di un grosso pesce ed ecco a voi la Sirenetta, con cui incantava generazioni di spettatori ingenui, che volevano scioccamente solo sognare.

Un nano era trasformato in un bambino prodigio, due fratelli macrocefali nei mitici bambini aztechi, il pinhead William Henry Johnson nel selvaggio primitivo, anello di congiunzione tra l’uomo e la scimmia.

 

Leggi tutto

SPAGHETTI STORY di Ciro De Caro (2013)

locandina-spaghetti-storyValerio è un aspirante attore che si muove tra mille provini. Il suo amico Scheggia è un pusher che sembra già certo del suo futuro. Sua sorella Giovanna è una fisioterapista che sogna di lavorare come chef. La sua ragazza Serena è ancora studentessa ma già pianifica una famiglia insieme a Valerio. Dopo essere stato presentato in vari festival internazionali (Hong Kong, Mosca, Reykjavik), dove ha ricevuto premi e consensi unanimi, arriva nelle sale italiane l’opera prima del regista Ciro De Caro, una pellicola low budget indipendente e girata in soli 11 giorni di riprese.

Leggi tutto

ANIMAL HOUSE di John Landis (1978)

animal houseMartedì 24/12/13, ore 23.30, ITALIA 1

 

Opus n°3 di John Landis, regista specializzato in commedie irriverenti e horror permeati da efficace humour nero, Animal House è il film-manifesto della comicità demenziale made in USA.

Leggi tutto

UNA POLTRONA PER DUE di John Landis (1983)

locandina-Una-poltrona-per-dueMartedì 24/12/13, ore 21.10, ITALIA 1

 

Louis Winthorpe (Dan Aykroyd), giovane agente di cambio dalla vita perfetta, cade improvvisamente in disgrazia: arrestato per spaccio di droga, finisce in mezzo a una strada, perdendo tutto ciò che aveva (casa, lavoro, fidanzata) e venendo rimpiazzato da Billy Ray Valentine (Eddie Murphy), barbone di colore che scopre di possedere un talento innato per la finanza.

Leggi tutto

IL LABIRINTO DEL FAUNO di Guillermo Del Toro (2006)

locandina-labirinto-del-faunoSabato 21/12/13, ore 01.05, RAI MOVIE

 

“Tanto tempo fa, nel regno sotterraneo, dove la bugia, il dolore, non hanno significato, viveva una principessa che sognava il mondo degli umani. Sognava il cielo azzurro, la brezza lieve e la lucentezza del sole. Un giorno, traendo in inganno i suoi guardiani, fuggì.”

Leggi tutto

BIG FISH: da Daniel Wallace a Tim Burton

bigfish2Di norma sarebbe il contrario, ma ci sono casi rari in cui la letteratura si trova ad essere solo un’ispirazione per  il cinema, un punto di partenza da cui scatenare il talento dell’arte visiva, amplificando l’effetto della parola scritta, che si discosta a volte, per regalare emozioni più grandi a chi si appresta ad ascoltare una storia che crede già vista e che in realtà quasi non conosce. Questo è il caso di Big Fish, un romanzo del 1998 che l’esordiente Daniel Wallace scrisse in memoria di suo padre, trasformato in un capolavoro assoluto dal talento di Tim Burton – dopo aver sfiorato Steven Spielberg – nel 2003, con un film omonimo girato proprio poco dopo la morte di entrambi i genitori, tra il 2000 e il 2002. Di fatto, tra le due opere, si potrebbe dire che un contatto avviene solo per le linee guida, più un soggetto base che una sceneggiatura, che Burton ha reso un’opera indimenticabile.

 

“Il giorno in cui Edward Bloom nacque, venne la pioggia.”(Big Fish, Daniel Wallace, 1998, p. 14)

Leggi tutto

QUI E LA’ di Antonio Mendez Esparza (2012)

Aqui y alla - posterQui e là (Aquì y Allà) è un piccolo film messicano che, dopo  due anni di consensi entusiastici su scala globale culminati con il successo nella Settimana della critica al Festival di Cannes 2012, viene finalmente distribuito in Italia da Cineclub Internazionale Distribuzione. La pellicola diretta da Antonio Mendez Esparza è un raro esempio di cinema testimone, in cui la settima arte si piega per raccontare limpidamente alcune situazioni difficili. Lontano dal cinema documentario e in bilico tra realtà e finzione, Qui e là è un saggio sul rapporto tra l’uomo e la propria “casa” messo in scena caparbiamente.

Pedro (Pedro De los Santos), dopo aver lavorato per anni negli Stati Uniti, torna a casa in un piccolo villaggio di montagna messicano dove ritrova la moglie e le figlie nel frattempo cresciute. Avendo messo da parte alcuni risparmi grazie ai viaggi negli States, Pedro spera di costruirsi con la famiglia afianco una vita migliore, cercando anche di realizzare il suo più grande sogno: suonare in una band.

Leggi tutto

IL MISTERO DI SLEEPY HOLLOW di Tim Burton (1999)

il mistero di sleepy hollowVenerdì 20/12/13, ore 21.10, Italia 2

«Mi sento vicino ai miei personaggi, poco integrati e in conflitto con la società: anch’io tendo a interiorizzare tutto, sono chiuso, solitario e arrabbiato»(Tim Burton). Liberamente ispirato al racconto La leggenda di Sleepy Hollow dello scrittore americano Washington Irving, pubblicato per la prima volta nel 1819, l’ottavo film di Tim Burton è un compendio ideale della sua poetica suggestiva e visionaria.

Leggi tutto

L’ETA’ DELL’INNOCENZA di Martin Scorsese (1993)

1 età dellinnocenzaGiovedì 19/12/13, ore 23.35, Rete 4

 

Newland Archer (Daniel Day-Lewis), giovane avvocato di belle speranze nella New York del 1870, fidanzato con la borghese May Welland (Winona Ryder), si innamora, ricambiato, della bella ed eccentrica contessa Ellen Olenska (Michelle Pfeiffer), in fuga da un marito crudele e opprimente: in preda a dubbi sul futuro, l’uomo tenterà di cambiare la sua vita, inutilmente.

Leggi tutto

PIOVONO POLPETTE 2 di Cody Cameron e Kris Pearn (2013)

Piovono polpette 2In inglese è Cloudy with a chance of meatballs, e per una volta la traduzione italiana è stata brillante: Piovono polpette, film del 2009 illuminazione della Sony Pictures Animation, ritrae perfettamente in due parole semplici e brillanti tutta la storia, con il giovane Flint Lockwood che fin da bambino ha il pallino dell’inventore e, dopo una serie di ideazioni di dubbia utilità, arrivare a trasformare la pioggia in cibo. Ed ecco che dal cielo piovono hamburger, frittelle, dolciumi e…. polpette, ovviamente. Tutto grazie a una sua invenzione dal contorto nome di “F.L.D.S.M.D.F.R.”, che tramuta acqua in cibo. Quando però le fette di cheddar cheese infilzano anche la Tour Eiffel, si intuisce la gravità del problema e Flint distrugge il macchinario… o almeno, così credeva. A quattro anni di distanza arriva il sequel, Piovono polpette 2, e se il primo capitolo aveva i suoi limiti e aveva destato perplessità, la nuova creazione (questa volta firmata da Cody Cameron e Kris Pearn) è un vero gioiellino del panorama cinematografico odierno. Può sembrare un’esagerazione, ma il sequel su Flint Lockwood ha davvero spiazzato e superato le più rosee previsioni.

Leggi tutto

I SOGNI SEGRETI DI WALTER MITTY di Ben Stiller (2013)

i-sogni-segreti-di-walter-mitty-locandinaBen Stiller torna dietro la macchina da presa a cinque anni da Tropic Thunder con il suo quinto lungometraggio da regista, liberamente ispirato al racconto dello scrittore satirico James Thurber.

I sogni segreti di Walter Mitty ci porta nella common life – e nella mente tutt’altro che comune – dell’omonimo protagonista, che ha il volto stralunato dello stesso Stiller: responsabile dei negativi alla rivista Life, è un timido ometto capace di confezionare straordinari sogni a occhi aperti che gli permettono di evadere, anche se solo nella sua immaginazione, dal grigiore della sua esistenza ordinaria e totalmente priva di emozioni vere.

Segretamente innamorato della collega Cheryl (Kristen Wiig), sembra incapace di uscire dalla sua mediocrità e tirare fuori le doti che albergano in lui da qualche parte. Almeno fino a quando, giunti alla chiusura dell’edizione cartacea della prestigiosa testata, si imbarcherà per un viaggio spericolato ai quattro angoli del globo alla ricerca del fotoreporter Sean O’Connell (Sean Penn) e dello scatto perfetto per l’ultima copertina.

Leggi tutto

I SEGRETI DI BROKEBACK MOUNTAIN di Ang Lee (2005)

i segreti di brokeback mountainMercoledì 18/12/13, ore 22.55, La7D

 

Il genere western ha cambiato pelle nel corso degli anni, si è evoluto passando dalla classica storia di frontiera a vicende più sommesse e crepuscolari, i cui protagonisti si sono avvicinati sempre più a veri e propri antieroi. Mai come in questo caso, però, si era giunti a toccare corde di così struggente sensibilità.

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial