Film in TV – Martedì 02/12/14

gli-amori-folli– GLI AMORI FOLLI di Alain Resnais (2009), ore 21.15, RAI 5

– C’ERA UNA VOLTA IL WEST di Sergio Leone (1968), ore 20.55, IRIS

– CARRIE – LO SGUARDO DI SATANA di Brian De Palma (1976), ore 23.00, RAI 4

IL CALENDARIO DI DICEMBRE 2014

gone-girl-locandinaTra tutte le uscite del mese di dicembre, film più atteso dalla redazione di I-FILMSonline è senza dubbio L’amore bugiardo – Gone Girl, ritorno alla regia di David Fincher. E se finalmente arriva in sala anche Mommy di Xavier Dolan, i fan di Woody Allen potranno godersi il suo ultimo lavoro Magic in the Moonlight. Si conclude infine l’avventura tolkeniana di Lo Hobbit, con l’ultimo episodio La battaglia delle cinque armate, diretto ancora una volta di Peter Jackson. Di seguito, tutte le uscite del mese.

Leggi tutto

TFF 2014: N-CAPACE di Eleonora Danco e A SECOND CHANCE di Susanne Bier

N-Capace di Eleonora Danco (2014)

Presentato in concorso, il film d’esordio di Eleonora Danco è un oggetto insolito e altalenante. La regista, che in passato ha avuto modo di interpretare piccoli ruoli in film come La stanza del figlio o Romanzo criminale, è da sempre attiva in ambiente teatrale e artistico e sembra voler usare la pellicola per sfruttare tutte le sue competenze, cinematografiche e non. Infatto N-Capace si presenta come un documentario, ma tra un intervento e l’altro degli intervistati, la protagonista è proprio la Danco, intenta in alcune performance più teoriche ed astratte che richiamano il teatro di Pina Bausch. E’ proprio questo l’elemento debole del lavoro, infatti le interviste e le riflessioni che scaturiscono dalle affermazioni degli ospiti sono molto interessanti, divertenti, curiose e riuscite.

Leggi tutto

Film in TV – Sabato 29/11/14

non-e-più-tempo-d-eroi– NON E’ PIU’ TEMPO D’EROI di Robert Aldrich (1970), ore 21.15, RAI MOVIE

– INTERVISTA COL VAMPIRO di Neil Jordan (1994), ore 21.10, LA 5

– JACKIE BROWN di Quentin Tarantino (1997), ore 22.45, RAI 4

TFF 2014: GENTLEMEN di Mikael Marcimain e ANUNCIAN SISMOS di Rocio Caliri, Melina Marcow

GENTLEMEN di Mikael Marcimain (2014)

Dopo aver presentato nel 2012 il suo lungometraggio d’esordio Call Girl, il regista svedese Mikael Marcimain torna in concorso al Torino Film Festival con una nuova pellicola che presenta più di un elemento in comune con la sua opera prima. Nella Stoccolma della fine degli anni ’70 uno scrittore, chiuso nel proprio decadente appartamento, rievoca la sua storia passata: dai primi lavori all’ingresso nel mondo borderline degli intrighi spionistici, in cui si intrecciano amori, avventure e la sincera amicizia sui generis con un musicista che l’ha introdotto in un universo tanto scintillante quanto pericoloso.

Leggi tutto

TFF 2014: LA CHAMBRE BLEUE di Matthieu Amalric, STORM CHILDREN, BOOK 1 di Lav Diaz e THE THEORY OF EVERYTHING di James Marsh

chambre-bleue-posterLa Chambre Bleue di Mathieu Amalric (2014)

Scritto da Erica Francesca Bruni

“Dis-moi Julien, si je devenais libre, tu te rendrais libre aussi ?
– Tu dis ?…”

Dopo essere stato presentato in Un Certain Regard al Festival di Cannes, arriva anche al TFF la quarta prova da regista di Mathieu Amalric, che porta sul grande schermo il romanzo celebre di Georges Simenon, La Chambre Bleue.

Il film racconta la torbida passione di due amanti, Julien Gahyde (Amalric) e Esther Despierre (Stéphanie Cléau, compagna dell’attore-regista). I due sono entrambi sposati, ma, dominati da un’incontrollabile attrazione reciproca, si abbandonano a una travolgente e passionale storia d’amore. Per otto volte la chambre bleue di un hotel diventa testimone e luogo d’incontro di questa relazione clandestina, fino a quando Julien, spaventato dall’idea di perdere la propria famiglia, preferisce chiudere la relazione. Ma il meccanismo che porta alla tragedia è ormai innescato.

Leggi tutto

TFF 2014: THE BABADOOK di Jennifer Kent, THE KINGS SURRENDER di Philipp Leinemann e THE BETTER ANGELS di A. J. Edwards

babadook-the-locandinaTHE BABADOOK di Jennifer Kent (2014)

Scritto da Michele Chighizola

Vedova del marito morto in un incidente stradale, Amelia (Essie Davis) si deve occupare da sola di Samuel (Noah Wiseman), figlio problematico con pulsioni violente e il terrore del buio. Una sera, invece del consueto libro di favole, Amelia legge al figlioletto un misterioso libro trovato sullo scaffale: si tratta di Babadook, storia di un uomo nero che penetra lentamente nella casa (e poi nella mente) delle persone, fino a condizionarle e portandole a compiere gesti terribili. Chiaramente, è quanto accadrà ad Amelia e Samuel.

Leggi tutto

TFF 2014: BIG SIGNIFICANT THINGS di Bryan Reisberg, THE IMMORTAL SERGEANT di Ziad Kalthoum e LA SAPIENZA di Eugène Green

BIG SIGNIFICANT THINGS di Bryan Reisberg (2014)

Le grandi cose che contano: l’amore, la famiglia, la creazione del nido domestico. Craig (Harry Lloyd) sembra aver raggiunto la piena realizzazione, dal momento che si appresta a comprare casa a San Francisco con la fidanzata. Ma, evidentemente, qualcosa si è inceppato nel meccanismo della sua vita perfetta, poiché decide di lasciare sola la ragazza nella ricerca dell’abitazione, inventare inesistenti impegni di lavoro e imbarcarsi in un bizzarro viaggio in solitaria tra Mississippi e Virginia per andare alla scoperta di ben altre “grandi cose” (la più grande sedia a dondolo del mondo, la più grande stella al neon, ecc.).

Leggi tutto

TFF 2014: JAUJA di Lisandro Alonso (2014), IT FOLLOWS di David Robert Mitchell (2014), WHIPLASH di Damien Chazelle (2014)

JAUJA di Lisandro Alonso (2014)

Dopo essere stato presentato in Un Certain Regard all’ultima edizione del Festival di Cannes, anche il Torino Film Festival decide di mostrare il più recente lavoro del regista argentino Lisandro Alonso, Jauja. La pellicola è una tra le più complesse e intellettuali mostrate sinora nel capoluogo piemontese. Raccontando la storia di un uomo che, disperato per la scomparsa della figlia, si mette sulle sue tracce, il regista ha modo di analizzare per filo e per segno l’esistenza umana, partendo dai rapporti familiari sino ad arrivare ad indagare il post mortem. Stilisticamente formale e minuzioso, Jauja può essere paragonato ad una galleria d’arte in movimento data la sua struttura molto statica composta da quelli che potremmo definire dei tableaux vivants. Alonso insiste nell’imprimere un ritmo dilatato e lento, rendendo protagonista la natura che fa da palcoscenico per l’attore protagonista magistralmente interpretato da Viggo Mortensen al centro di un vero e proprio tour de force. Sempre alla ricerca di un’estetica rara e sorprendente, Alonso firma un film affascinante e ipnotico che lascia più di un segno nel cuore dello spettatore.

Voto: 3/4

Leggi tutto

TFF 2014: TOKYO TRIBE di Sion Sono e DIPLOMACY di Volker Schlöndorff

TOKYO TRIBE di Sion Sono (2014)

Dopo aver presentato Why Don’t You Play in Hell, divertente opera metacinematografica, alla penultima mostra del cinema di Venezia, Sion Sono torna a lavorare su una pellicola dai toni più leggeri e goliardici ambientando le buffe vicende di Tokyo Tribe in un futuro molto prossimo, attraverso il quale però, il regista cerca di sviscerare il nostro presente. Il film infatti sembra essere una caricatura grottesca dei giovani d’oggi, intenti solo ad aggregarsi in bande, a sfidarsi a colpi di pugni, rime rap, balli hip hop e a fare a gara tra chi è più dotato. Sion Sono intesse un film corale difficile da seguire, ricco di personaggi e svolte narrative che disorientano lo spettatore ma allo stesso tempo lo divertono (sono diverse le scene davvero spassose). Ciò che però non funziona è il riciclo delle situazioni che allungano la pellicola in maniera notevole senza aggiungere mai nulla di nuovo a quanto detto nei primi venti minuti. Infatti la primissima parte di Tokyo Tribe è la più riuscita per la sua carica visiva originale e stupefacente (inquadrature molto lunghe e difficili da gestire, orchestrate in maniera sublime dal regista con un prologo interamente cantato e una fotografia coloratissima e piena di luce). Poi il lavoro non fa altro che ripetersi per il resto dei minuti in cui continua a denunciare l’assurdità di una guerra tra bande e la mancanza di morale presente nei giovani. Tra leggeri richiami ad Arancia meccanica, Kill Bill e Scarface, il film eccede nello stile barocco fine a se stesso di cui si fa portavoce.

Leggi tutto

Io sto con la sposa: intervista a Gabriele Del Grande

 Uscito lo scorso 9 ottobre dopo il passaggio alla Mostra di Venezia, il documentario Io sto con la sposa è diventato un caso cinematografico che sta riempiendo le sale d’essai e le rassegne di tutta Italia, un piccolo miracolo artistico i cui confini trascendono la dimensione filmica stessa. La pellicola racconta la storia di un gruppo di amici italiani e arabi che scelgono di aiutare cinque rifugiati siriani a raggiungere la Svezia partendo da Milano, compiendo una vera e propria impresa: un viaggio in auto attraverso mezza Europa, durante il quale i protagonisti mettono in scena un finto corteo nuziale, per avere maggiori possibilità di superare le frontiere senza essere sottoposti a controlli. L’intera esperienza è stata trasformata in un documentario, diretto dagli artefici stessi della “missione”, Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Al Nassiry (qui la nostra recensione). Abbiamo parlato con uno di loro, Gabriele Del Grande, che ci ha raccontato la genesi, lo sviluppo e la promozione del film.

Leggi tutto

Film in TV – Giovedì 27/11/14

eyes-wide-shut– EYES WIDE SHUT di Stanley Kubrick (1999), ore 21.00, IRIS

– BARRY LYNDON di Stanley Kubrick (1975), ore 00.25, IRIS

– BLADE di Stephen Norrington (1998), ore 00.35, ITALIA 1

Film in TV – Lunedì 24/11/14

argo– ARGO di Ben Affleck (2012), ore 21.10, CANALE 5

– INSIDER – DIETRO LA VERITA’ di Michael Mann (1999), ore 21.00, IRIS

– IL CASO MATTEI di Francesco Rosi (1972), ore 21.40, RAI STORIA

Film in TV – Domenica 23/11/14

se-mi-lasci-ti-cancello– SE MI LASCI TI CANCELLO di Michel Gondry (2004), ore 21.10, MTV

– ED WOOD di Tim Burton (1994), ore 23.10, RAI 5

– ANYTHING ELSE di Woody Allen (2003), ore 2.00, RETE 4

Film in TV – Sabato 22/11/14

cinque-leggende– LE 5 LEGGENDE di Peter Ramsey (2012), ore 21.10, ITALIA 1

– MATCH POINT di Woody Allen (2005), ore 23.10, LA5

– VINCERE di Marco Bellocchio (2009), ore 2.30, RAIUNO

HUNGER GAMES: IL CANTO DELLA RIVOLTA – PARTE I di Francis Lawrence (2014)

 Ho un mio personale termometro per “misurare” i film più carichi di emozioni: i brividi lungo la schiena. Il fisico reagisce prima ancora che il cervello acquisisca consapevolezza. Di fronte ad Hunger Games – Il canto della rivolta, prima parte del gran finale cinematografico tratto dalla trilogia distopica di Suzanne Collins (la seconda parte uscirà a novembre 2015), i brividi sono stati numerosi e la visione un’autentica sorpresa. Chi scrive è sinceramente poco convinto dei primi due capitoli (Hunger Games e La ragazza di fuoco), che ha trovato deboli, poco originali e in parte già visti, ma ha dovuto ricredersi di fronte a Il canto della rivolta – Parte I: il film di Francis Lawrence ora mostra i denti e ha messo su i muscoli, pronto a fare bella mostra di sé in un film ponderato, maturo e denso di emozioni.

Leggi tutto

ADIEU AU LANGAGE – ADDIO AL LINGUAGGIO di Jean-Luc Godard (2014)

 Più che un film, un’esperienza. Affascinante e respingente. Stimolante e faticosa. Confusa eppure coerente.

Tutto questo è il nuovo film di Jean-Luc Godard, Addio al linguaggio: un’opera analitica sul (non) senso della parola, delle immagini, della narrazione tradizionale e del cinema, ma al contempo uno sberleffo ambizioso e compiaciuto, presa di posizione netta di un autore da sempre amante della sperimentazione e radicale nel suo andare controcorrente, in barba a mode e convenzioni, spesso e volentieri anticipando i tempi e ridefinendo limiti e potenzialità espressive del mezzo cinematografico.

Leggi tutto

I TONI DELL’AMORE – LOVE IS STRANGE di Ira Sachs (2014)

i toni dellamoreBen (John Lithgow) e George (Alfred Molina) sono una coppia che sta insieme da ben 39 anni e, dopo che lo stato di New York ha finalmente approvato le legge sui matrimoni gay, i due possono sposarsi. Quando la voce del matrimonio giunge alla scuola cattolica dove George lavora come insegnante di canto, costui viene licenziato. I due, non potendosi più permettere il loro attuale appartamento, saranno dunque costretti a separarsi e trovare una nuova soluzione per stare insieme.

I toni dell’amore – Love is strange è il nuovo film del regista americano Ira Sachs ed il primo ad uscire anche nelle nostre sale all’infuori dai circuiti festivalieri di Berlino e del Sundance Festival (dove le opere di Sachs sono spesso presenti).

Leggi tutto

Film in TV – Lunedì 17/11/14

le-mani-sulla-città– LE MANI SULLA CITTA’ di Francesco Rosi (1963), ore 21.35, RAI STORIA

– LA MIA AFRICA di Sydney Pollack (1985), ore 21.00, IRIS

– MAGNIFICA OSSESSIONE di Douglas Sirk (1954), ore 0.05, IRIS

LO SCIACALLO di Dan Gilroy (2014)

sciacallo lo posterInteressante esordio alla regia del californiano Dan Gilroy, Lo sciacallo, nonostante qualche pecca, porta avanti una riflessione piuttosto originale su un tema che riguarda da vicino la società 2.0, fatta di immediatezza dell’informazione e di mancanza di filtri nel mostrare ciò che accade così com’è, nei suoi dettagli più crudi.

Jake Gyllenhall è il centro pulsante del film: il suo personaggio è nell’insieme tenero e folle, agghiacciante e disperato, spietato e fragile al contempo. Dimagrito di 10 chili per entrare nella parte, Gyllenhall fa suo il protagonista, incarnandone nevrosi e compulsioni: addirittura arrivando a ferirsi una mano mentre girava una sequenza particolarmente intensa. Un esempio di possessione alla Strasberg che arricchisce la pellicola.  

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial