Un brindisi di sangue: festeggiamo i 25 anni del Dracula di Francis Ford Coppola

 

Io vi condanno alla eterna fame di vitale sangue e alla vivente morte

Dracula

Quando Francis Ford Coppola decise di riportare sullo schermo il più celebre vampiro della storia in una mega-produzione fatta di costumi sfarzosi (premiati con un Oscar), scenografie spettacolari e un cast stellare, non molti a Hollywood sembravano dargli credito. Il regista era conosciuto per i suoi problemi e ritardi in produzione (dopo la tragedia di Apocalpyse Now e le vicessitudini dei Padrini) e lo script era violento, sanguinoso, erotico, più adatto a un double feature di mezzanotte che a un blockbuster.

Leggi tutto

I (PRE)GIUDIZI DI NOVEMBRE 2017

detroit-2

Dopo il calendario del mese, è il turno dei nostri pregiudizi: ogni membro della redazione segnala due titoli in uscita nel mese, uno su cui si sente di mettere la mano sul fuoco per un esito positivo (segnalato come “Per me è sì”) e l’altro su cui invece ripone pochissime o nessuna speranza (“Per me è no”). Naturalmente sono (quasi sempre) film che non abbiamo ancora visto, si tratta solo di sensazioni in attesa di conferme. Come sempre, vi invitiamo a giocare con noi (valutando tutte le uscite mensili) facendoci sapere cosa ne pensate e quali sono le vostre scelte. D’altronde… si tratta soltanto di pregiudizi. Ecco le scelte di ognuno di noi:

Leggi tutto

TRENT’ANNI DI HELLRAISER: Clive Barker e il piacere dell’ossessione

 

“Tu hai aperto la scatola e noi siamo venuti. Devi venire con noi a provare i nostri piaceri.”

Era il 1987 quando sul grande schermo uscì Hellraiser. Un film di genere, con un budget non troppo consistente, dedicato agli appassionati in senso stretto, o almeno così si pensava; un film che in realtà avrebbe rivoluzionato i codici dell’horror, aprendo nuove porte alle visualizzazione di incubi indicibili.

Leggi tutto

STRANGER THINGS 2: Già pronti per la prossima partita

 

Al termine della seconda stagione di Stranger Things si ha, come alla fine della precedente, la sensazione di aver assistito ad un’enorme partita, un gioco di ruolo dal vivo in cui le pedine sono i protagonisti e il mostro finale non è più un semplice Demogorgon, ma una sua evoluzione. In realtà, però, a modificarsi e a crescere è tutta l’opera, che, ora possiamo dirlo con certezza, non poggia più il suo enorme successo solamente sui riferimenti e gli omaggi agli anni ’80 – operazione comunque geniale e più che apprezzabile – ma su una trama solida, su un intreccio fatto di sottotrame e di situazioni più approfondite e complesse.

Leggi tutto

GOOD TIME di Ben e Joshua Safdie (2017)

  

Connie Nikas (Robert Pattinson) assieme al fratello mentalmente disabile Nick (Ben Safdie) compiono una rapina a una banca di New York per 65.000 dollari. Durante la fuga dalla polizia, Connie riesce a scappare mente Nick viene catturato e portato in ospedale. Per il fratello inizia una corsa contro il tempo per liberare il fratello e sfuggire alla cattura, ma una serie di imprevisti complicano i piani di Connie. Presentato in anteprima mondiale in concorso alla 70a edizione del Festival di Cannes, Good Time è il nuovo film diretto dai due fratelli Ben Safdie e Joshua Safdie, che tornano dietro la macchina da presa tre anni dopo l’inedito in Italia Heaven Knows That. Scritto da Ronald Bronstein e Joshua Safdie, il film vede nel cast, oltre a Robert Pattinson nel ruolo del protagonista, affiancato proprio dal regista Ben Safdie nei panni del fratello, l’attrice Jennifer Jason Leigh e l’attore candidato all’Oscar Barkhad Abdi.

Leggi tutto

STRANGER THINGS 2: Scavare oltre la nostalgia

 

Bentornati ad Hawkins, a tutti coloro che hanno amato la prima stagione di Stranger Things, ambientata in questa città che sta sempre più elevandosi a luogo dell’immaginario comune, quasi mitico, come fosse una Derry o una Castle Rock, per citare Stephen King. Questo grazie anche ad una seconda stagione che, arrivata a metà, conferma quanto visto nella precedente, a tratti superandolo, anche se non è il termine esatto: è qualcosa di differente, pur immerso nella medesima atmosfera.

Leggi tutto

Lucca Comics & Games 2017, dal 1 al 5 novembre

lucca-comics-games-2017

L’attesa è quasi finita: sta per partire il Lucca Comics and Games 2017, la manifestazione dedicata a fumetti, videogiochi e molto, molto altro che ogni anno catalizza nella città toscana centinaia di migliaia di persone nel segno della cultura pop e nerd. Giunta al 51esimo anno, in corso dal 1 al 5 novembre, la kermesse è introdotta nel migliore dei modi dal bellissimo poster di Michael Whelan che sintetizza il lato fiabesco di un evento unico in Italia e il fil rouge dell’edizione, gli Heroes: non solo gli eroi che vivono su carta o celluloide, ma soprattutto gli spettatori, sempre più numerosi (quasi 800mila presenze nel 2016). Ricchissimo il programma, che offre interessanti spunti nell’area Movie, tra cinema e serie tv.

Leggi tutto

THOR: RAGNAROK di Taika Waititi (2017)

 

Prigioniero sul pianeta Sakaar e privato del proprio invincibile martello, Thor (Chris Hemsworth) si vede costretto a combattere come gladiatore nell’arena dell’edonista e appariscente Gran Maestro (Jeff Goldblum). Riunitosi con l’amico e alleato Avengers Hulk (Mark Ruffalo), il dio del tuono pianifica la propria fuga e il proprio ritorno ad Asgard: qui dovrà sconfiggere la spietata Hela (Cate Blanchett) e impedire il Ragnarok, ovvero la distruzione del proprio mondo.

Leggi tutto

Trieste Science+Fiction Festival 2017, dal 31 ottobre al 5 novembre

TSFF2017.jpg

Il Trieste Science+Fiction Festival giunge alla 17a edizione, che si terrà dal 31 ottobre al 5 novembre nel capoluogo friulano. Erede dello storico Festival Internazionale della Fantascienza di Trieste, è il più importante evento italiano dedicato ai mondi della fantascienza e del fantasy nei settori del cinema, della televisione e dei new media, senza tralasciare letteratura, scienza, workshop, forum, fumetti, musica e fotografia.

Leggi tutto

LA FORMA DELLA VOCE di Naoko Yamada (2016)

 

Shoya Ishida è un adolescente che frequenta le medie e che conduce una vita tranquilla tra scuola e amici. Quando nella sua classe arriva una nuova compagna, la ragazza non udente Shoko Nishmiya, Shoya assieme al resto dei compagni inizia a burlarsi e a trattar male la nuova arrivata, schernendola per la sua condizione. Nonostante Shoko provi affetto e tenti di fare amicizia con Shoya, la ragazza è costretta a lasciare la scuola. Anni dopo, Shoya pentito del trattamento riservato alla ragazza cerca di riconciliarsi con lei, facendo i conti col proprio passato. Tratto dal manga di successo A Silent Voice scritto da Yoshitoki Oima, La forma della voce (In Italia al cinema nelle giornate del 24 e 25 ottobre), è diretto dalla regista giapponese Naoko Yamada, al suo terzo film in carriera dopo gli anime inediti K.-on! The Movie e Tamako Love Story, La forma della voce si è rivelato un ottimo successo al box office giapponese, incassando circa 20 milioni di dollari dalla sua uscita in patria nel settembre 2016.

Leggi tutto

LA BATTAGLIA DEI SESSI di Jonathan Dayton e Valerie Faris (2017)

 

1973: la campionessa di tennis Billie Jean King (Emma Stone) assieme ad alcune colleghe, inizia a richiedere un trattamento paritario e uguali premi in denaro tra gli tennisti uomini e donne. Snobbata dalla federazione, Billie Jean crea un proprio tour per promuovere il tennis femminile e l’uguaglianza di diritti nello sport tra uomini e donne, suscitando l’interesse dell’eccentrico ex campione Bobby Riggs (Steve Carell) che decide di sfidare la King in una partita per ribadire la superiorità maschile contro quella femminile. Tratto dalla storia vera del celebre incontro di tennis conosciuto come “La battaglia dei sessi” avvenuto il 20 settembre 1973 tra la giovane campionessa Billie Jean King e l’ex campione cinquantenne Bobby Riggs, La battagla dei sessi è il terzo film diretto dalla coppia di registi composta  da Jonathan Dayton e Valerie Faris, cinque anni dopo la precedente commedia Ruby Sparks nel 2012 e Little Miss Sunshine nel 2008. 

Leggi tutto

MINDHUNTER di David Fincher, recensione episodi 1-2

jonathan-groff-meets-coed-killer-in-mindhunter

“Come possiamo anticipare dei pazzi se non sappiamo come ragionano i pazzi?”

Interrogativo emblematico, pronunciato dall’agente Bill Tench (Holt McCallany) per convincere il suo superiore della bontà dell’idea del suo collega, Holden Ford (Jonathan Groff), il quale ha l’intuizione di interrogare i serial killer per capire come funziona la loro mente, in maniera da poterli studiare e, così facendo, comprenderli. Questa, di fatto, la sinossi di Mindhunter, ultima serie prodotta da Netflix, basata sul libro Mind Hunter: Inside FBI’s Elite Serial Crime Unit, e firmata da David Fincher, che che si occupa anche della regia dei primi e degli ultimi due episodi, sui 10 totali.

Leggi tutto

FLOP 5: I peggiori adattamenti dai romanzi di Stephen King

shining-miniserie

Adattamenti per il grande schermo: un must per qualunque cinefilo che si rispetti, soprattutto se la materia di base da cui attingere riguarda Stephen King. La flessibilità del genere horror e la magistrale sapienza letteraria del Maestro del Brivido rendono il saccheggiamento dalle pagine del romanziere un’occasione ghiotta; a volte troppo ghiotta. Ed è così che nascono trasposizioni mediocri e trascurabili (nel migliore dei casi) così come veri e propri scempi che, nel tentativo di rendersi accattivanti, ottengono solo risultati catastrofici.

Quale occasione migliore dell’uscita di It, diretto da Andy Muschietti e in sala dal 19 ottobre (trovate qui la nostra recensione in anteprima), per riepilogare quei flop che hanno fatto rimpiangere il vero orrore “alla King”? A voi una top 5 (in)degna di nota.

Leggi tutto

TOP 5: I migliori adattamenti dei romanzi di Stephen King

 Shining

Ancora Stephen King, ancora adattamenti cinematografici dai romanzi del Maestro per celebrare l’uscita di It di Andy Muschietti (qui la nostra recensione), in sala dal 19 ottobre. E la top 5, in questo caso, risulta assai più soddisfacente dei flop di cui vi abbiamo già parlato: ci riferiamo infatti alle migliori trasposizioni dalle pagine dello scrittore del Maine.

Orrori, quelli di King, di matrice sfumata e inconscia, perciò giudicati spesso infilmabili, ma alcuni autori sono riusciti nell’ardua impresa di realizzare pellicole degne di nota, quando non veri e propri capolavori. A voi una cinquina tutta da brivido.

Leggi tutto

I CONSIGLI HOME VIDEO DI OTTOBRE 2017

personal-shopper2

Peculiare iniziare la rubrica home video di ottobre parlando delle uscite della prima decade di novembre che la Dynit ha voluto annunciare con un po’ di anticipo considerando che saranno probabilmente tutte presenti in anteprima al prossimo Lucca Comics & Games: cominciamo con Your Name, ultimo e sopravvalutato lungometraggio di Makoto Shinkai che grazie all’ottimo riscontro al botteghino (anche qui in Italia) verrà pubblicato, oltre che nelle canoniche edizioni in DVD e Bluray, in una corposa “Collector’s Edition”. Terminata da qualche mese le trasmissione in Giappone, dopo essere sbarcata nella piattaforma streaming VVVID, la seconda attesissima stagione de L’Attacco dei Giganti arriva anche in home video con il primo di tre volumi in una edizione del tutto identica a quella della prima stagione, composta da un elegante digipack contenente DVD, Bluray e un booklet da collezione. Ma il vero pezzo forte tra le uscite proposte dalla Dynit è rappresentato senza ombra di dubbio da Shin Godzilla, pellicola dove il regista Hideaki Anno (Neon Genesis Evangelion) annichilisce senza sforzo qualsiasi remake americano. La prima tiratura di DVD e Bluray conterranno, oltre al film e agli extra, un booklet ed un poster da collezione.

Leggi tutto

Mostri che ridono: i clown più inquietanti della storia del cinema

 

La cosa che in questo mondo può essere più orrida è la gioia

                                                                       Victor Hugo, L’uomo che ride

L’uscita del nuovo IT al cinema fa rivivere nei trentenni di oggi (compresa chi scrive) uno dei traumi infantili più terrificanti: la paura dei clown, quei personaggi colorati e rassicuranti che dovrebbero divertire i bambini e che il genio folle di Stephen King, con il suo Pennywise, ha trasformato per sempre in figure demoniache. Esiste addirittura un termine scientifico, coulrofobia, per definire un irrazionale terrore dei pagliacci, fenomeno che King intercettò per creare il protagonista del suo romanzo, ispirato in parte a Roland Mc Donald e alle gesta orribili di John Wayn Gacy, un serial killer americano che nel tempo libero animava le feste travestito da Pogo il Clown. Ma ben prima di Pennywise altri pagliacci hanno fatto rabbrividire gli schermi e ciascuno di loro ha portato sensazioni inquietanti, nascoste dietro la fissità impenetrabile del cerone, chi per crudeltà, chi per un tragico destino. Riscopriamo insieme alcuni tra i clown più disturbanti della storia del cinema.

Leggi tutto

IT di Andy Muschietti (2017)

 

Pennywise è tornato. Dopo 27 anni, come giusto che sia. Tanti ne sono passati dal 1990, quando Tommy Lee Wallace aveva tentato di portare su piccolo schermo l’enormità delle pagine di Stephen King, riuscendoci solo parzialmente. Ma It ritorna, ogni 27 anni, e ora è Andy Muschietti dietro la macchina da presa, per raccontare a tutti cosa accadde a Derry quell’estate che il club dei perdenti non dimenticherà. Mai.

Leggi tutto

NICO, 1988 di Susanna Nicchiarelli (2017)

 

Dopo il passaggio alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia, dove ha conquistato il premio come miglior film nella sezione Orizzonti, arriva in sala Nico, 1988, nuovo film di Susanna Nicchiarelli. La regista di Cosmonauta e La scoperta dell’alba, cui già non mancava l’ambizione nelle pellicole precedenti, azzarda un’opera internazionale girata in inglese, per giunta con l’obiettivo non facile di scavare in una delle figure più iconiche e sfuggenti della storia del rock, la cantante tedesca Nico (nome d’arte di Christa Päffgen): ex modella, musa di Andy Warhol, vocalist indimenticabile dei Velvet Underground e autrice di sei album da solista. Attraverso l’interpretazione epidermica e vitale della bravissima attrice danese Trine Dyrholm, il film racconta gli ultimi due anni di vita dell’artista, dal tour iniziato nel 1986 alla morte prematura a Ibiza nel 1988.

Leggi tutto

Festa del cinema di Roma 2017, dal 26 ottobre al 5 novembre

roma-festa-cinema

La Festa del Cinema di Roma torna con la dodicesima edizione, che si svolgerà dal 26 ottobre al 5 novembre 2017 all’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale. La Selezione Ufficiale della Festa del Cinema ospita 39 film, tra cui titoli attesissimi come Borg McEnroe, Detroit di Kathryn Bigelow, Una questione privata dei Taviani, Last Flag Flying di Richard Linklater o Logan Lucky di Soderbergh. Tantissimi gli ospiti della sezione Incontri Ravvicinati: David Lynch, Xavier Dolan, Ian McKellen, Vanessa Redgrave, Jake Gyllenhaal, Nanni Moretti, Christoph Waltz, Chuch Palahniuk, Fiorello, Phil Jackson, Michael Nyman, Gigi Proietti. A seguire, il programma completo.

Leggi tutto

LEGO NINJAGO – IL FILM di Charlie Bean, Paul Fisher e Bob Logan (2017)

 

L’enorme successo riscontrato da The Lego Movie (2014) e Lego Batman (2015) ha portato Lego e Warner Bros. a produrre un nuovo spin off della fortunata serie, facendo ricadere la scelta su un brand ormai presente da 6 anni in casa Lego e che sta regalando diversi consensi soprattutto tra i più piccoli, ovvero Ninjago. I 5 ninja, già protagonisti di 7 stagioni sul piccolo schermo, ora approdano in sala con Lego Ninjago – Il Film: riusciranno a non far rimpiangere i due precedenti?

Leggi tutto

DOVE NON HO MAI ABITATO di Paolo Franchi (2017)

 

Paolo Franchi ritorna dietro la macchina da presa per la quarta volta dopo i suoi controversi film La Spettatrice e E la chiamano Estate. Ambientando ancora una volta la vicenda a Torino, in Dove non ho mai abitato la macchina da presa segue Francesca quando, costretta dal padre a sostituirlo dopo un infortunio alla ristrutturazione di una villa per una giovane coppia, incontra Massimo, architetto suo collega, mettendo in dubbio il rapporto d’amore con suo marito finanziere. Il rapporto fra i due protagonisti, ben interpretati da Emanuelle Devos e Fabrizio Giffuni, viene tutto basato su un continuo e sottile gioco di sguardi piuttosto che su dialoghi profondi ed articolati. Silenzi e piccole bugie mostrano come la donna capisca che fino a quel momento non abbia fatto altro che scegliere la via più facile, fuggendo e mai affrontando i problemi, abbandonando dietro di sé le possibili conseguenze delle sue azioni.  

Leggi tutto

AMMORE E MALAVITA dei Manetti Bros. (2017)

 

Napoli: il sicario Ciro (Giampaolo Morelli), killer spietato al servizio di don Vincenzo (Carlo Buccirosso), viene incaricato di mettere a tacere una giovane infermiera (Serena Rossi) trovatasi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ma quando la ragazza in questione si scopre essere Fatima, grande amore di gioventù dello stesso Ciro, i rapporti con la famiglia camorrista si incrinano inesorabilmente.

Leggi tutto

BLADE RUNNER 2049 di Denis Villeneuve (2017)

5 buoni motivi per vedere Blade Runner 2049 | Rolling Stone Italia

In tempi di franchise cinematografici sfruttati sino all’isterilimento, reboot eretici e remake che gridano vendetta in un progressivo appiattimento dell’inventiva hollywoodiana, quella di un seguito dell’immortale Blade Runner 35 anni dopo, con Ridley Scott alla produzione e Denis Villeneuve chiamato a raccogliere il testimone in cabina di regia, sembrava una scommessa azzardatissima, persa in partenza. Preceduto da un’attesa lancinante, il sequel di uno dei più grandi film di fantascienza di sempre (nato a sua volta da un romanzo di Philip K. Dick) si rivela invece una piacevole sorpresa, un’opera di maestosa complessità che riscrive le regole per riaggiornare saghe e classici del passato per il pubblico contemporaneo. Ambientato un trentennio dopo gli eventi del primo film, Blade Runner 2049 vede protagonista un nuovo cacciatore di replicanti, K (un Ryan Gosling di stupefacente bravura), alla ricerca di Rick Deckard (Harrison Ford) e alle prese con una scoperta clamorosa che potrebbe cambiare per sempre i rapporti tra umani e androidi e i destini di un mondo in disfacimento.

Leggi tutto

120 BATTITI AL MINUTO di Robin Campillo (2017)

 

Se c’è una cosa che funziona di 120 battiti al minuto, il film di Robin Campillo premiato a Cannes con il Grand Prix speciale della Giuria, è il concetto di tempo. Una eco che già risuona nel titolo, volto a richiamare il ritmo della musica pop in voga negli anni Novanta. Il film di Campillo è soprattutto questo: nel ricordare l’intenso attivismo di Act Up Parigi, l’associazione costituita per diffondere alla popolazione messaggi di prevenzione HIV negli anni più duri dell’epidemia e delle morti per AIDS, c’è l’intenzione di immortalare uno o più frammenti di estrema velocità.

Leggi tutto

BABYLON SISTERS di Gigi Roccati (2017)

 

Ci troviamo in un palazzo degradato alla periferia di Trieste abitato da un vecchio burbero (interpretato da Renato Carpentieri) e da famiglie di immigrati tra cui quella di Asjok e Shanti e la loro piccola Kamla. Quando arriva la lettera di sfratto, determinati a non lasciare le proprie abitazioni, gli uomini reagiscono con rabbia alle minacce del padrone di casa, mentre le donne si uniscono per salvare il destino delle proprie famiglie. Shanti svela il proprio dono di saper ballare come una star di Bollywood e, con l’aiuto di un’amica italiana nasce il progetto di una scuola di danza.

Leggi tutto

I (PRE)GIUDIZI DI OTTOBRE 2017

IT

Dopo il calendario del mese, è il turno dei nostri pregiudizi: ogni membro della redazione segnala due titoli in uscita nel mese, uno su cui si sente di mettere la mano sul fuoco per un esito positivo (segnalato come “Per me è sì”) e l’altro su cui invece ripone pochissime o nessuna speranza (“Per me è no”). Naturalmente sono (quasi sempre) film che non abbiamo ancora visto, si tratta solo di sensazioni in attesa di conferme. Come sempre, vi invitiamo a giocare con noi (valutando tutte le uscite mensili) facendoci sapere cosa ne pensate e quali sono le vostre scelte. D’altronde… si tratta soltanto di pregiudizi. Ecco le scelte di ognuno di noi:

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial