AMERICAN HISTORY X di Tony Kaye (1998)

american history xLunedì 22/10/12, ore 24.00, Rete 4

 

Scomodo e disturbante, American History X scava dentro la coscienza di ognuno di noi, mettendoci di fronte alla realtà dei retaggi del culto nazista ai giorni nostri.

Il film, raccontandoci la storia del giovane skinhead Derek che deve fare i conti con il proprio passato dopo aver passato tre anni in carcere per l’omicidio di due neri, propone un discorso universale sul razzismo e sulle radici violente su cui è fondata l’America. Così come accade in altri due film che propongono tematiche simili, The Believer del 2001 e Skinheads del 1992, anche qui il fenomeno del neonazismo è visto dall’interno, senza alcun tipo di filtro o censura ideologica preventiva. Le svastiche tatuate in pieno petto, i rituali ossessivi, le esplosioni di violenza verso il prossimo mettono profondamente a disagio lo spettatore. Ci sarebbe da preoccuparsi se non fosse così. Edward Norton calandosi nel personaggio in modo totale, offre una prova d’attore di rara intensità, eguagliata solo dall’interpretazione offerta ne La 25° ora. Nomination all’Oscar come migliore attore. Avrebbe meritato la statuetta, senza alcun dubbio.

Per riflettere.

{jcomments on}