L’ULTIMO VIAGGIO di Nick Baker-Monteys (2017)

 

Eduard Leander (Jürgen Prochnow) porta con sé il peso di 92 anni ma anche il fardello di un passato difficile da caricarsi sulle deboli spalle. Un passato che riemerge dopo la morte della moglie di Eduard, fondato su una storia di cui né la figlia Uli (Suzanne Von Borsody), né la nipote Adele (Petra Schmidt-Schaller) sembrano essere a conoscenza. Eduard decide di mettere a posto i tasselli della sua memoria e del suo passato, un passato vissuto da cosacco durante la Seconda Guerra Mondiale in cui ha conosciuto Svetlana, il suo più grande e impossibile amore. Così decide di partire per l’Ucraina alla ricerca della donna che ha sognato tutta la vita di poter ritrovare. Sua figlia Uli, scoperto all’ultimo momento il piano, manda Adele alla stazione nel tentativo di dissuadere il nonno. Tuttavia il treno parte mentre i due stanno ancora discutendo, costringendo Adele ad accompagnare il nonno nel suo viaggio della memoria, attraverso un Paese dilaniato dalla guerra civile, l’Ucraina. 

Leggi tutto

IL PREMIO di Alessandro Gassmann (2017)

 

Giovanni Passamonte (Gigi Proietti) è uno scrittore di successo internazionale che ha avuto una vita esagerata e fuori dagli schemi: molte mogli e molti figli. Grazie ai suoi numerosi best seller ha vinto il Nobel per la letteratura, ma, a causa della sua fobia per il volo decide di intraprendere il viaggio verso Stoccolma, per andare a ritirare il premio, in macchina. Lo accompagneranno nell’avventura il fidato assistente Rinaldo (Rocco Papaleo), il figlio Oreste (Alessandro Gassmann), personal trainer, e la figlia Lucrezia (Anna Foglietta), blogger di successo. La strada da Roma alla Svezia si rivelerà un viaggio inaspettato, in cui il gruppo incontrerà personaggi che cambieranno il corso del loro itininerario e della loro vita. Nota di merito va a Marco Zitelli, che nel film interpreta il figlio di Oreste ma è soprattutto il compositore delle musiche cantate, e a una brava Matilda De Angelis.

Leggi tutto

SONG TO SONG di Terrence Malick (2017)

 

Il regista texano Terrence Malick desiderava da tempo girare una storia d’amore contemporanea tra musicisti e sceglie di ambientarla a Austin, città a cui il cineasta è legato sentimentalmente. BV (Ryan Gosling) è un musicista alla ricerca di successo anche grazie all’aiuto della “compagna” cantautrice Faye (Rooney Mara) e del suo produttore Cook (Michael Fassbender). Tra i tre i rapporti si complicano e si confondono in relazioni intime e passionali sempre in bilico tra amore e tradimento. A imbrogliare ulteriormente le cose interviene anche la giovane cameriera Rhonda (Natalie Portman). Il tema del film è contemporaneo e affascinante ma il regista non si discosta dal suo stile. Come suo solito Malick preferisce mostrare piuttosto che raccontare, gli piacciono gli sguardi e i comportamenti discreti; il film per questo appare reale e naturale, non una performance.

Leggi tutto

LASCIATI ANDARE di Francesco Amato (2017)

 

Non si è mai visto un analista che si fa guidare dalla personal trainer! È questo il caso di Elia, un analista ebreo interpretato da Toni Servillo. Ieratico e severo, con un senso dell’umorismo arguto e impietoso, Elia tiene tutti a distanza di sicurezza, persino la sua “ex” moglie Giovanna (Carla Signoris). Elia consola la sua esistenza avara di emozioni mangiando dolci di nascosto, finché un giorno, a causa di un lieve malore, sarà costretto a mettersi a dieta e ad iscriversi in palestra. Proprio qui conoscerà Claudia (Veronica Echegui), una personal trainer eccentrica e sopra le righe, con un fidanzato galeotto (Luca Marinelli) e un’innata capacità di trascinare nei casini chiunque le capiti a tiro. Francesco Amato firma il suo terzo lungometraggio dirigendo un cast degno di nota nel panorama italiano e non solo.

Leggi tutto

LIFE – NON OLTREPASSARE IL LIMITE di Daniel Espinosa (2017)

 

Un team di scienziati è l’equipaggio di una stazione spaziale internazionale che gravita attorno alla Terra e che, grazie a campioni arrivati da Marte, deve studiare e ricercare l’eventuale esistenza di una vita extraterrestre. Gli astronauti si imbattono in una specie sconosciuta fino ad allora che crescerà a vista d’occhio e diventerà una minaccia sia per loro sia per l’intera umanità. Daniel Espinosa è il regista di questo thriller fantascientifico ad alta tensione, interpretato da un cast di ottimi attori quali Jake Gyllenhaal, Rebecca Ferguson, Ryan Reynolds e Hiroyuki Sanada. Per merito di buone scelte registiche che riescono ad arrivare fino alla psicologia dell’uditorio, lo spettatore percepisce la tensione per buona parte del film e, nonostante ci siano alcuni momenti di calma apparente, sa che il pericolo è sempre imminente.

Leggi tutto

ELLE di Paul Verhoeven (2016)

 

Dopo 10 anni di assenza dal suo ultimo film (Black Book, 2006) Paul Verhoeven torna sul grande schermo con Elle. Presentato in concorso al Festival di Cannes nel 2016, il film è un adattamento cinematografico al romanzo Oh… di Philippe Djian e racconta la vita di Michèle (Isabelle Huppert), figlia di un padre omicida e donna forte, fredda, lucida e decisa, a capo di un’azienda che produce videogiochi. La tenacia della donna la si appura nella sua reazione allo stupro, che apre il film in maniera inaspettata. Lei va avanti come se nulla fosse accaduto ma al contempo tutto il film si basa sulla ricerca del suo violentatore con un continuo gioco di sospetti. Una volta trovato, si instaura tra loro una relazione pericolosa e perversa.

Leggi tutto

FLORENCE di Stephen Frears (2016)

 

New York 1944, la facoltosa Florence Foster Jenkins (Meryl Streep) intrattiene l’èlite cittadina con performance canore, accompagnata al piano da Cosmè McMoon (Simon Helberg). C’è un unico problema: quando canta, la sua voce è straordinariamente ridicola e stonata, ma lei non lo sa. Protetta dal marito (bigamo), l’inglese St.Clair Bayfield (Hugh Grant), che organizza serate con pubblico amico, Florence non scoprirà mai questa sua difficoltà. Ma cosa succede quando deciderà di esibirsi in pubblico alla prestigiosa Carnegie Hall con 3000 invitati non controllati? Il regista Stephen Frears dopo il film su Lance Armstrong, The Program (2015), racconta sensibilmente un’altra autorevole biografia, questa volta della cantante d’Opera più stonata della storia.

Leggi tutto

IL MEDICO DI CAMPAGNA di Thomas Lilti (2016)

 

Cosa succede quando è il medico che ha bisogno di essere curato? Ce lo spiega Thomas Lilti nel suo terzo lungometraggio improntato un’altra volta, dopo Hippocrate (2014), nel campo della professione medica. Il regista è particolarmente attento al mondo della medicina perché lui stesso è stato medico da giovane: “Prima di dedicarmi al cinema, facevo il medico. Grazie alla mia professione ho avuto modo di fare delle sostituzioni in ambiente rurale. (…) Una volta diventato regista, mi è naturalmente venuta voglia di trasformare tutto il materiale che avevo immagazzinato in precedenza in un film.” Tutti gli abitanti di un paesino di campagna possono contare su Jean-Pierre Werner (François Cluzet), il medico che li ascolta, li cura e li rassicura giorno e notte, sette giorni su sette, che percorre chilometri su chilometri per raggiungere ogni suo paziente sia con il bello che con il cattivo tempo. Malato a sua volta, Jean-Pierre viene affiancato da Nathalie Delizia (Marianne Denicourt), neolaureata che ha lasciato apposta l’ospedale dove lavorava per aiutarlo. Riuscirà la novizia ad essere all’altezza della professione e a farsi accettare dal riluttante Jean-Pierre?

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial