C-MOVIE Film Festival, a Rimini la prima edizione: il programma tra Cinema, Corpi, Convivenze

Il panorama festivaliero italiano si arricchisce di C-MOVIE Film Festival, la cui prima edizione prenderà il via dal 20 al 23 marzo 2024 a Rimini. Organizzata da Kitchenfilm e diretta dalla regista e distributrice Emanuela Piovano, la manifestazione è una rassegna tutta al femminile che intende offrire riflessioni, testimonianze e dibattiti attraverso il cinema, al fine di raccontare la contemporaneità partendo dall’esplorazione dei tre concetti chiave che le danno il nome: Cinema, Corpi, Convivenze. “Cinema inteso come arte del narrare offrendo una finestra sul mondo; Corpi, tematica centrale nella società odierna e nelle riflessioni sul femminile oggi; Convivenze, nel senso di relazioni ma anche inclusione e multiculturalità”. Tra le ospiti, Dacia Maraini, Macha Méril e Barbara Bouchet. In anteprima tre film che raccontano il femminile oggi, inseriti in un programma che vuole scoprire un cinema marginale e “di confine”: l’empowerment in Zafira, l’ultima regina, la libertà dei corpi in Solo per me e la maternità in Senza prove. Le location, molto felliniane, del festival sono Cineteca di Rimini e Cinema Fulgor. Di seguito, il programma completo.

PROGRAMMA DAY BY DAY

MERCOLEDI’ 20 MARZO

OUVERTURE al Cinema Fulgor (ingresso libero)

  • ore 21:00 Conversazione con Marina CerattoLA CARTOMANTE DI FELLINI (Baldini e Castoldi Edizioni), Sonia Schoonejans (Scrittrice) – FELLINI (Lato side edizioni), Rosita Copioli (Poetessa, scrittrice)

Presentano Emanuela Piovano e Marco Leonetti con Oscar Iarussi (Giornalista e saggista)

  • A seguire FILM

LA CITTÀ DELLE DONNE di Federico Fellini (Italia/Francia, 1980, 145′)

GIOVEDI’ 21 MARZO CONVIVENZE

Cineteca Comunale di Rimini (ingresso libero)

  • ore 10:00 CONVEGNO

MEDITERRANEA (Il nuovo mediterraneo delle donne)

In occasione dell’anteprima del film ZAFIRA L’ULTIMA REGINA di Damien Ounouri e Adila Bendimerad facciamo il punto sul cinema del mediterraneo a firma e soggetto femminile con: Giorgio Gosetti (Delegato generale Giornate degli Autori di Venezia), Damien Ounouri (Regista), Ginella Vocca (Direttrice artistica MedFilm Festival), Karima Moual (Giornalista)

  • ore 15:00 Incontro con gli studenti e la professoressa Sabrina VENTURI dell’ITTS “O.Belluzzi-Da Vinci”. Proiezione dei cortometraggi realizzati dall’Istituto:

“Le imprese delle Donne (2020) con il contributo della regione Emilia-Romagna

“Bolle” (2023) realizzati nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola.

  • ore 15:30 OMAGGIO A DACIA MARAINI

I super otto nel restauro della Cineteca Nazionale:                                                  

Trio (23’33”),  Giochi di latte (10’01”), La bella addormentata nel bosco (31’24”), 

Lo scialle azzurro (41’53”), Mio padre amor mio (23’27”) 

Copia proveniente dal CSC-Cineteca Nazionale

  • ore 17:30 CONVERSAZIONE con Dacia Maraini (Scrittrice)

Intervengono: Anna Maria Licciardello (Curatrice, storica e archivista) e Macha Meril (Attrice, Scrittrice, Protagonista del film L’amore coniugale)

  • ore 18:00 FILM

L’AMORE CONIUGALE di Dacia Maraini (Italia, 1970, 35mm, 102′) 

Copia proveniente dal CSC-Cineteca Nazionale

  • ore 21:00 Anteprima Kitchenfilm
    ZAFIRA L’ULTIMA REGINA (LA DERNIÈRE REINE) di Damien Ounouri, Adila Bendimerad (Algeria, 2022, 113′) – VO SUB ITA 

alla presenza del regista Damien Ounouri

Algeria, 1516. Il pirata Aruj Barbarossa libera Algeri dalla tirannia degli spagnoli e prende il potere sul regno. Si vocifera che abbia ucciso il re Salim Toumi, nonostante la loro alleanza. Contro ogni previsione, una sola donna si opporrà a lui: la regina Zafira. Tra storia e leggenda, il viaggio di questa donna racconta di una lotta, di turbolenze personali e politiche sopportate per il bene di Algeri.

Cinema Fulgor (ingresso 5 euro) 

  • ore 22:30 Replica 

ZAFIRA L’ULTIMA REGINA (LA DERNIÈRE REINE) di Damien Ounouri, Adila Bendimerad (Algeria, 2022, 113′) – VERSIONE DOPPIATA 

VENERDI’ 22 MARZO CORPI

Cineteca Comunale di Rimini (ingresso libero)

  • ore 10:00 CONVEGNO

PRIME DONNE ALLA SBARRA
In occasione dell’anteprima del film SENZA PROVE (Toi aussi tu n’as rien vu) di Béatrice Pollet raccontiamo i corpi in scena, cosa vuol dire fare un contratto d’attrice, cosa vuol dire essere donna nello schermo. Intervengono: 

Laurentina Guidotti (Produttrice), Matilde Tortora (Storica del cinema, Scrittrice), Francesca Vettori (Attrice, Direttrice del doppiaggio), Marina Marino (Avvocata), 

  • ore 15:00 FILM

IL POPOLO DELLE DONNE di Yuri Ancarani (Italia, 2023, 60′) 

alla presenza del regista Yuri Ancarani

  • ore 16:30 FILM

IO, LUI, LEI E L’ASINO di Caroline Vignal (Francia, 2020, 97′) VO SUB ITA 

alla presenza della regista Caroline Vignal

  • ore 18:30 FILM

LA FELLINETTE di Francesca Fabbri Fellini (Italia, 2020, 12′) 

alla presenza della regista Francesca Fabbri Fellini 

Omaggio a Giulietta Masina nella ricorrenza del 30° anniversario della morte 

  • ore 19:00 FILM

UMANITÀ di Elvira Giallanella (Italia, 1919, 35′)
alla presenza di Sergio Toffetti 

Copia proveniente dal CSC-Cineteca Nazionale

  • ore 21:00 Anteprima Kitchenfilm:
    SENZA PROVE (TOI NON PLUS TU N’AS RIEN VU) di Béatrice Pollet (Francia, 2023, 93′) VO SUB ITA 

alla presenza della regista Béatrice Pollet

“Claire e Sophie hanno studiato insieme e sono entrambe avvocate. Claire è felicemente sposata con Thomas e hanno due figlie ma la loro vita viene sconvolta, quando la polizia trova vicino alla loro casa, un neonato che si ritiene sia di Claire. Sophie costruisce la sua difesa, anche se Claire sostiene di non aver né visto né sentito che era di nuovo incinta, ma come può non essersene accorta? L’essenza della maternità diventa presto Il fulcro del caso”.

Cinema Fulgor (ingresso 5 euro) 

  • ore 22:30 Replica 

SENZA PROVE (TOI NON PLUS TU N’AS RIEN VU) di Béatrice Pollet (Francia, 2023, 93′) – VERSIONE DOPPIATA 

SABATO 23 MARZO – CINEMA

Cineteca Comunale di Rimini (ingresso libero)

  • ore 10:00 CONVEGNO

I FESTIVAL DELLE DONNE: PARI OPPORTUNITÀ O DISPARITÀ OPPORTUNE?

In occasione dell’anteprima del film À MON SEUL DÉSIR di Lucie Borleteau 

entriamo nel vivo del cinema anche noi, come nel film, attraverso un processo alle intenzioni: i festival delle donne. Ne parliamo con:

Guendalina Ponti (Avvocata), Maresa D’Arcangelo (Fondatrice del Festival Di Cinema e Donne di Firenze), Elena Zanni (Esercente e Animatrice Cinema Fulgor di Rimini), Stefania Ippoliti (Fondazione Sistema Toscana Responsabile Mediateca e Area Cinema), Camilla Toschi (Coordinamento attività La Compagnia, Festival, Sale), Livia Turco (Presidente della Fondazione Nilde Iotti, già Ministra della Solidarietà Sociale e della Salute).

  • ore 11:30 – PRESENTAZIONE 

FELLINI E LE DONNE Incontro con Piera Detassis (Presidente e Direttrice artistica Premi David di Donatello) e Marco Leonetti

  • ore 15:00 FILM

CHRONIQUE D’UN REGARD di Céline Gailleurd, Olivier Bohler (Francia, 2014, 81′) alla presenza dei registi Céline Gailleurd e Olivier Bohler e di Marco Bertozzi (Regista, professore di cinema Università IUAV di Venezia)

  • ore 17:00 

Presentazione Progetto di ricerca REGISTE NELLO SPECCHIO DELLA STAMPA 20 anni di recensioni sui media italiani di film diretti da donne a cura di Kitchenfilm con la collaborazione delle stagiste di Wellesley College. 

Alla presenza di Flavia Laviosa (Professoressa Wellesley College, MA – USA), Siria Calderone (Kitchenfilm), Alice Cucchetti (Redattrice del settimanale Film Tv e autrice della newsletter Singolare, femminile)

  • ore 17:30 FILM

LA DONNA CHE RIAPRIVA I TEATRI di Francesco Ranieri Martinotti (Italia, 2023, 52′) 

alla presenza del regista Francesco Ranieri Martinotti

  • ore 19:00FILM: PER LE ANTICHE SCALE (Mauro Bolognini, Italia, 1975, 97′) alla presenza dell’attrice protagonista Barbara Bouchet
  • A seguire Anteprima Kitchenfilm:
    SOLO PER ME (À MON SEUL DÉSIR) di Lucie Borleteau (Francia, 2022, 117′) VO SUB ITA
    alla presenza della regista Lucie Borleteau

Una giovane donna un giorno entra in un club di striptease. Qui vorrebbe solo trovare un posto in cui l’amore non possa raggiungerla, in cui le cose si chiamano con il loro nome e dove lei possa giocare con il proprio corpo senza essere infastidita da questioni sentimentali.

A seguire FILM A SORPRESA

Cinema Fulgor  (ingresso 5 euro) 

  • ore 22:30 Replica 

SOLO PER ME (À MON SEUL DÉSIR) di Lucie Borleteau (Francia, 2022, 117′) VERSIONE DOPPIATA