Far East Film Festival 2021, i nostri voti e tutte le recensioni

 feff-2021-2

Facciamo il punto sul Far East Film Festival 2021, con i nostri voti (e i link alle recensioni). Un’edizione davvero interessante, quella andata in scena a Udine in contemporanea con la programmazione in streaming. La doppia formula può essere veramente un toccasana per i festival e per permettere loro di arrivare a un pubblico più ampio. Il FEFF, poi, conferma l’aumento di qualità di un programma denso di titoli ottimi, in un mix di generi straordinario. Per questo resta uno dei nostri festival preferiti. Quest’anno, hanno vinto Midnight Swan (Gelso d’oro), You’re Not Normal, Either! (Gelso d’Argento), My Missing Valentine (Gelso di Cristallo e premio Black Dragon), Limbo (premio dei lettori di MYmovies).

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: la recensione di HAND ROLLED CIGARETTE

HAND-ROLLED-CIGARETTE

Sommerso fino al collo dai debiti, l’ex soldato della British Colonial Army, Kwan intrattiene affari poco puliti con le triadi locali facendo da mediatore tra le parti e cercando di intascare quanto più possibile con le commissioni. La sua precaria posizione si complica ancora di più quando decide di dare protezione a un giovane immigrato, in fuga dagli scagnozzi di un boss locale dopo avergli trafugato diversi chili di droga.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: la recensione di LAST OF THE WOLVES

LAST-OFTHEWOLVES

Asia e film di gangster vanno a braccetto da sempre, è cosa nota. E benché i cliché del genere siano fondamentalmente sempre gli stessi, l’Estremo oriente riesce ancora a regalarci grandi prodotti che mettono all’angolo l’80% del cinema americano. Ne è un esempio il formidabile yakuza movie Last of the Wolves di Shiraishi Kazuya, sequel del suo precedente The Blood of Wolves, tra i colpi di fulmine di questo Far east Film Festival. Nella Hiroshima del 1991, il poliziotto Hioka è invischiato fino al midollo nella mafia giapponese, colluso in particolare con la banda Odani, ma il suo scopo è mantenere la pace tra le gang. I guai iniziano quando viene scarcerato Uebayashi Shigehiro, ferocissimo gangster psicopatico che prende il potere e vuole vendicare la morte del suo boss, dichiarando guerra agli Odani. La tregua sfuma e il sangue scorre a fiotti, con il coinvolgimento di un giovane informatore che lavora per Hioka.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: la recensione di DELIVER US FROM EVIL

DELIVER-US-FROM-EVIL

Kim In-nam è un ex agente segreto che si è riciclato come killer a pagamento. Letale e infallibile, decide finalmente di ritirarsi quando scopre che la figlioletta mai conosciuta, avuta dall’ex compagna vittima di una truffa finita male, è stata sequestrata ed è finita nell’orribile giro del traffico d’organi. La sua missione in Thailandia per salvare la bimba da trafficanti e gangster sarebbe già ardua di suo, ma a rendere il tutto ancora più complicato ci pensa un altro killer, che gli dà la caccia per vendicare la sua ultima vittima. Abiti griffati e ferocia incommensurabile, è chiamato il Macellaio per un motivo preciso: ama squartare le sue vittime.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: FAN GIRL, la recensione

fangirl

Guidata dalla smodata venerazione per l’attore Paulo Avelino, la sedicenne Jane decide di saltare i suoi impegni scolastici per recarsi in un centro commerciale dove il suo idolo terrà la presentazione del prossimo film. In mezzo alla folla radunatasi per l’evento, la giovane decide di nascondersi nell’auto dell’attore così da arrivare clandestinamente a casa sua. Ed è qui che scopre suo malgrado quanto il Paulo attore sia diverso da quello nella vita reale.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: OK! MADAM, la recensione

ok-madam

Dopo una vita di sacrifici, Mi-Young e Seok-Hwan decidono di assecondare la fortuna che per una volta ha girato a loro favore e di concedersi un viaggio premio alle Hawaii. A bordo dell’aereo che li porterà alla tanto desiderata destinazione però salgono anche un gruppo di terroristi nord coreani all’inseguimento di una spia che ha da tempo disertato.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: DEATH KNOT, la recensione

death-knot

Dopo la morte della madre, Hari e sua sorella Eka tornano nel paese natio per attendere ai funerali e per occuparsi della casa. L’arrivo nel piccolo villaggio è segnato da un primo impatto tutt’altro che accogliente. Gli abitanti si dimostrano fin da subito ostili verso fratello e sorella chiedendo loro senza tante cerimonie di andarsene quanto prima.

Leggi tutto

WHEEL OF FORTUNE AND FANTASY al Far East Film Festival 2021 – La recensione

wheel-of-fortune-and-fantasy

Pur senza abbandonare la sua vocazione verso il cinema popolare, il Far East Film Festival è anche fine cinematografia d’autore, come dimostra la presenza di Wheel of Fortune and Fantasy, Orso d’Argento Gran Premio della Giuria alla Berlinale 2021. Delicatissimo dramma firmato dal giapponese Hamaguchi Ryusuke, è una sinfonia in tre atti, tre episodi a sé stanti: “Magia (o qualcosa di meno rassicurante)”, “Porta spalancata”, “Ancora una volta”.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: la recensione di GATAO: THE LAST STRAY

gatao

Genere principe del cinema asiatico, il gangster movie domina anche nella cinematografia di Taiwan con la saga di Gatao, di cui questo The Last Stray è il terzo capitolo, un prequel rispetto ai due precedenti film. Siamo nel mondo delle gang di Taipei, un microcosmo di quartieri in mano ai boss, dove permane un codice d’onore secondo cui attività come lo spaccio di droga devono lasciare il passo agli affari. Come da copione, però, c’è l’immancabile gangster ambizioso che vuole fare i soldi facili e rompe le regole, scatenando una guerra.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: OFFICE ROYALE, la recensione

 office-royale

Nell’azienda dove lavora la giovane Naoko, le impiegate sono divise in gruppi in base al settore dove sono state assunte. Ogni gruppo ha una leader, non scelto per meriti produttivi ma unicamente per la forza bruta con la quale si è accaparrata quel ruolo. I diversi gruppi, a loro volta, sono in continuo conflitto tra loro per determinare la supremazia sugli altri e questo perchè gran parte delle colleghe di Naoko sono ex teppiste di strada. L’arrivo della nuova assunta Ran ed il suo repentino sgominare senza fatiche le sue belligeranti colleghe, attira l’attenzione delle impegate di altre azione concorrenti.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: la recensione di TIME

 time

Nel cinema di Hong Kong non c’è da stupirsi se in una black comedy dolceamara che è un’elegia alla terza età e alla solitudine degli anziani i protagonisti sono… tre assassini di professione. Dopo un incipit godurioso, una tarantinata che omaggia il cinema anni 70 e racconta le imprese di goventù, ritroviamo a distanza di anni il killer Chau e i suoi due complici ormai nel declino della terza età. Lui ha prestato le sue eccezionali doti con il coltello al mondo culinario, ma viene pensionato a favore di uno chef-robot e si ricongiunge a Fung, cantante di un locale e nonna, e all’autista Chung con cui crea una curiosa società: il loro lavoro è dare la morte a persone anziane e malate troppo disperatie per continuare a vivere. L’incontro con un’adolescente abbandonata cambierà però le carte in tavola.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: la recensione di MONEY HAS FOUR LEGS

MONEY HAS FOUR LEGS

 

Il regista Wai Bhone vorrebbe solo girare il suo film, remake di un classico birmano al quale è convinto di poter dare il suo contributo artistico. Ma la censura ed una produzione invadente continuano a mettere i bastoni tra le ruote alla sua visione, senza contare attori viziati e sempre in ritardo e una telecamera danneggiata da ripagare. I soldi non bastano mai, sia per finire il film che per pagare l’affitto, ed è così che, insieme al cognato, Bhone decide di organizzare una rapina in una banca sull’orlo del fallimento.

Leggi tutto

Far East Film Festival: LIKE FATHER AND SON, la recensione

like-father-and-son

Un venditore ambulante in cerca di vendetta scopre nel retro del suo furgone un piccolo passeggero indesiderato che causa involontariamente un grave danno alla sua merce. Il bambino, scappato di casa dopo la morte della nonna, si è messo in viaggio per cercare il padre ormai allontanotosi da oltre dieci anni da casa. L’uomo, deciso a farsi risarcire del danno, si arrende all’idea di dover accompagnare il piccolo alla ricerca del genitore scomparso.

Leggi tutto

Far East Film Festival, la recensione di THE GOLDFISH: DREAMING OF THE SEA

 goldfish

Hana, quasi diciottene, vive da oltre otto anni in una accogliente casa famiglia dove svolge ormai il ruolo di sorella maggiore per i bambini più piccoli che la abitano. Un giorno arriva Harumi, una bambina taciturna e spaventata con la quale Hana cercherà pian piano di stringere amicizia scoprendo che le ferite, non solo psicologiche, che la piccola porta addosso non sono poi tanto diverse dalle sue.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: la recensione di VOICE OF SILENCE

voice-of-silence

Tae-in e Chang-bok hanno messo in piedi una funzionale attività lavorativa: si occupano infatti di ripulire dopo che la malavita locale ha compiuto le sue esecuzioni. Tutto va per il meglio fino a quando un giovane boss non chiede loro di tenere per qualche giorno la figlia di un uomo che ha un grosso debito con la Mafia. Ma una cosa è “smaltire” i cadaveri, un’altra è gestire una bambina rapita.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: SEOBOK, la recensione

seobok

Seobok era un alchimista alla corte della dinastia Quin, inviato dall’imperatore alla ricerca dell’elisir dell’immortalità. In questa parabola fantascientifica diretta da Lee Yong Zoo con uno dei più popolari attori sudcoreani, Gong Yoo, Seobok (Park Bo-gum) è invece il primo clone umano, creato da un’ambigua azienda farmaceutica per vincere la morte, dal momento che le sue cellule staminali possono condurre all’immortalità. Il protagonista Gi-heon, ex agente segreto malato terminale con una colpa sulla coscienza più pesante del suo cancro, è incaricato di proteggerlo.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: la recensione di SHOCK WAVE 2

shock-wave2

È partita letteralmente col botto la versione online del Far East Film Festival 2021 (che si svolge anche in presenza a Udine). Primo dei film proposti sulla piattaforma di MyMovies è stato Shock Wave 2, che conferma come l’action di Hong Kong non tema affatto il confronto con Hollywood in termini di spettacolarità e osi maggiormente dal punto di vista morale, preferendo sfumature ben più ambigue e negative all’archetipo dell’eroe positivo e senza macchia.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021: la recensione di LIMBO

limbo

Il poliziesco/noir di Hong Kong è tutt’altro che in declino a quanto ci dice Limbo, certamente uno dei film più potenti e folgoranti visti in questa edizione del Far East Film Festival (dove ha vinto il Purple Mulberry). Due poliziotti diversissimi tra loro indagano sul macabro ritrovamento di alcune mani di donna mozzate e scoprono gli orribili delitti di un serial killer psicopatico. Will Ren è un giovane detective brillante che sta facendo rapidamente carriera, Cham un veterano dall’intuito eccezionale ma tormentatissimo. Wong To, una ragazza che vive di espedienti e ha investito la moglie di Cham, viene coinvolta da lui nella ricerca del killer, in un abisso di squallore e mostruosità.

Leggi tutto

Far East Film Festival 2021, il programma

feff2021

Ecco il programma del Far East Film Festival 2021 a Udine e online sulla piattaforma Mymovies dal 24 giugno al 2 luglio. La doppia modalità permetterà di vedere i titoli sia a chi vuole recarsi di persona nella città friulana, sia a chi preferisce seguirlo comodamente da casa.

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial