DAL TRAMONTO ALL’ALBA di Robert Rodriguez (1996)

locandina-dal-tramonto-all-albaLunedì 24/03/14, ore 22.50, RAI MOVIE

 

“Ora ti spiego cosa vuol dire non farsi notare: vuol dire non prendere due ragazze in ostaggio, vuol dire non uccidere sei poliziotti e soprattutto vuol dire non dare fuoco ai negozi.”

I fratelli Seth e Richard Gecko (George Clooney e Quentin Tarantino), in fuga dopo una sanguinosa rapina, prendono in ostaggio il reverendo Jacob Fuller (Harvey Keitel) e i suoi figli, Kate (Juliette Lewis) e Scott (Ernest Liu), per riuscire a passare il confine con il Messico e raggiungere il Twitty Twister, locale fissato per l’appuntamento con i complici oltre frontiera. Il quale, malauguratamente, si rivela essere un covo di vampiri. Sopravvivere fino all’alba sarà impresa ardua. Scatenato divertissement della premiata ditta Tarantino&Rodriguez, Dal tramonto all’alba costituisce l’esempio principe della passione di questi “ragazzacci” per la contaminazione dei generi: azione, commedia, un pizzico di western e una seconda parte totalmente virata all’horror, omaggio dichiarato agli zombie di George Romero. Nessuna pretesa di serietà e ritmo indiavolato, uniti ad una notevole sapienza visiva: tanto basta, e il gioco è fatto. Da antologia Salma Hayek nei panni della sensuale Santanico Pandemonium, che danza lasciva scatenando le morbose fantasie dello psicopatico Richie (un Tarantino assai credibile). Kelly Preston è una giornalista, gli habitué Danny Trejo (aka Machete) e Cheech Marin rispettivamente barista e buttafuori del Twitty Twister, Tom Savini è Sex Machine.

Stracult.