Festa del Cinema di Roma 2016, dal 13 al 23 ottobre

festa-cinema-roma-2016

Dall’era di Muller non si vedeva un programma della Festa del Cinema di Roma così succoso e allettante. Poco importa se la maggior parte dei film arrivano solo in seconda battuta essendo già passati in festival precedenti (tra cui il Sundance e Toronto). Arrivata all’undicesima edizione, quest’anno la Festa (dal 13 al 23 ottobre) ha deciso di celebrare con una locandina a lui dedicata, il talento, la passione e la versatilità di un artista completo ed eccelso come Gene Kelly, tramite uno scatto di J.R. Eyerman, che lo ritrae durante le prove di Cantando sotto la pioggia, quando immagina di danzare con la ballerina Cyd Charisse.

Anche quest’anno la Festa del Cinema di Roma è prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis, e si svolgerà presso l’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale. Partiamo da un numero: il 44 che corrisponde ai film ed i documentari della Selezione Ufficiale (di cui 3 in collaborazione con la sezione autonoma e parallela Alice nelle città). Tra i titoli più attesi vi sono The Accountant, The Birth of a Nation, Florence, Lion e Manchester by the sea.  E, ancora, l’ultima pellicola di Andrzej Wajda Afterimage, e film come The secret scripture, l’atteso Snowden di Oliver Stone e Genius, con Colin Firth e Jude Law.

Ai quarantaquattro titoli si aggiungono 4 eventi speciali tra cui la presentazione de Il paziente inglese da parte di Ralph Fiennes, Juliette Binoche e Kristin Scott Thomas edi Michael Bublé – Tour stop 148 con la presenza dell’artista che promuoverà anche il suo nuovo album.

Oltre ai film, vi saranno anche molti incontri che spazieranno verso i mille campi dell’arte: da Tom Hanks il giorno 13 (a cui sarà dedicata un’ampia retrospettiva e gli verrà assegnato un premio alla carriera) a Oliver Stone e Andrej Wajda (14 e 15 ottobre); da Bernardo Bertolucci e David Mamet (autore teatrale, sceneggiatore e regista) rispettivamente i giorni 15 e il 18; da Roberto Benigni (il 19) e Meryl Streep (il 19 e 20) a Don DeLillo (scrittore, saggista, drammaturgo) il 22.

Durante il periodo della Festa verranno omaggiati diversi artisti tra cui  Micheal Cimino, Gregory Peck (di cui verrà proiettato Vacanze Romane in Piazza di Spagna il 18 ottobre alle 21:30, oltre un incontro col pubblico che sarà tenuto dai suoi figli), Luigi Comencini, Gian Luigi Rondi e Alberto Sordi.

In attesa dell’inizio della Festa, diverse le pre-aperture: American Pastoral di Ewan McGregor (avvenuta lunedì 3), La guerra dei cafoni di Davide Barletti (9 ottobre), Un giorno a New York di Stanley Donen (10), Inferno di Ron Howard (11) e In guerra per amore di Pierfrancesco Diliberto (12).

Ecco l’elenco dei film presenti nella selezione ufficiale (per l’elenco completo dei titoli, si invita a consultare il sito ufficiale  www.romacinemafest.it):

7 minuti di Michele Placido

7.19 AM di Jorge Michael Grau

The Accountant di Gavin O’Connor

The Birth of a Nation di Nate Parker

The Empty Box di Claudia Sainte-Luce

Denial di Mick Jackson

La principessa e l’aquila di Otto Bell

150 Milligrammi di Emmanuelle Bercot

At the End of the Tunnel di Rodrigo Grande

Florence Foster Jenkins di Stephen Frears

Fritz Lang di Gordian Maugg

Goldstone di Ivan Sen

The Hollars di John Krasinski

Into the Inferno di Werner Herzog

Irréprochable di Sébastien Marnier

Immortality di Mehdi Fard Ghaderi

The Last Laugh di Ferne Pearlstein

Lion di Garth Davis

Manchester by the Sea di Kenneth Lonergan

Maria per Roma di Karen Di Porto

Land of the Little People di Yaniv Berman

Moonlight di Barry Jenkins

The Animal’s Wife di Victor Gaviria

The Long Excuse di Miwa Nishikawa

Napoli ’44 di Francesco Patierno