GRAN TORINO di Clint Eastwood (2008)

locandina-gran-torinoLunedì 01/04/13, ore 21.10, RETE 4

 

Walt Kowalski (Clint Eastwood), anziano e vedovo reduce della guerra di Corea, nutre un profondo disprezzo per la razza asiatica, in particolare per i suoi vicini di casa; finché, un giorno, salva Thao (Bee Vang) da una gang di teppisti che vuole coinvolgerlo in attività illegali. Imparerà a scoprire ed apprezzare i valori di una comunità sconosciuta e si affezionerà al giovane Thao come a un figlio, con estreme conseguenze.

Una storia di redenzione e sacrificio: Clint Eastwood ci regala il suo ennesimo gioiello tratteggiando la figura di un protagonista (da lui non a caso interpretato) debitore dei cavalieri solitari tipici del genere western che ha dato al regista statunitense la notorietà, un antieroe che si batte per una causa. Gran Torino si rivela quindi la celebrazione e la chiusura definitiva di un’epoca, caratteristiche stigmatizzate nella scena (da brivido) del duello finale. Tecnicamente sobrio ed essenziale, vicino ai classici com’è nel tipico stile eastwoodiano, Gran Torino è un capolavoro ai livelli di Mystic River e Million Dollar Baby. Colonna sonora eccezionale, candidata a un Golden Globe.

Imperdibile.

{jcomments on}