I Festival del cinema rinviati per l’emergenza Coronavirus

teatro-vuoto

L’emergenza Coronavirus ha letteralmente sconvolto il mondo culturale e l’intero comparto cinematografico, portando all’annullamento di diversi eventi. I Festival, in particolare, sono stati costretti a spostamenti improvvisi, spesso con pesanti perdite economiche che rischiano di metterne a repentaglio la sopravvivenza. Tanti sono gli appuntamenti tradizionalmente riservati al periodo primaverile: ecco tutti gli slittamenti previsti.

Si sposta il Bergamo Film Meeting, inizialmente programmato dal 7 al 15 marzo. Si terrà dal 23 al 31 maggio 2020.

Sottodiciotto Film Festival & Campus, previsto a Torino dal 2 marzo al 3 aprile per le scuole e dal 28 marzo al 3 aprile per il pubblico, sarà posticipato in autunno.

Cartoomics non andrà in scena alla Fiera Milano di Rho dal 13 al 15 marzo, ma si sposterà nel weekend dal 2 al 4 ottobre, fondendosi con la Games Week (negli stessi giorni di Romics e a solo un mese dal Lucca Comics).

Sguardi altrove a Milano, di cui i-FILMSonline è media partner, non si terrà dal 13 al 21 marzo. La manifestazione sarà recuperata più avanti, probabilmente nelle date 7-15 maggio.

Si sposta il Bif&st. Il Bari International Film Festival doveva tenersi dal 21 al 28 marzo, ma è stato rimandato in un altro periodo ancora da definire.

L’Irish Film Festa di Roma non si svolgerà dal 25 marzo, ma è rinviata a data da destinarsi.

La 30a edizione del Festival del Cinema Africano d’Asia e America Latina di Milano non si terrà più dal 21 al 29 marzo bensì dal 2 al 10 maggio 2020.

Udine Far East Film Festival annulla l’edizione dal 24 aprile al 2 maggio e la sposta in estate: si terrà dal 26 giugno al 4 luglio.

Il Lucca Film Festival, anziché dal 18 al 26 aprile, sarà riprogrammato nel periodo dal 28 maggio all’8 giugno.