IL PEGGIOR NATALE DELLA MIA VITA di Alessandro Genovesi (2012)

locandina-Il-peggior-natale-della-mia-vitaUn anno fa esatto usciva nelle nostre sale un film che si diceva debitore di una serie tv inglese, ma che invece era la copia nostrana – ai limiti del plagio – di Ti presento i miei, con Ben Stiller. Non esattamente un capolavoro. Si parla di La peggior settimana della mia vita, che vedeva protagonista Paolo (Fabio De Luigi) e Margherita(Cristiana Capotondi), prossimi al matrimonio con il padre di lei (Antonio Catania, come De Niro) ostile e De Luigi che combina solo guai. Non era male, anzi, a tratti era anche parecchio divertente. Ma quest’anno Alessandro Genovesi ha deciso di replicare, con Il peggior Natale della mia vita, in cui le inflazionate e prevedibili gag sono il completamento perfetto di una sceneggiatura scialba e povera di idee innovative.

Infatti, ancora una volta, Paolo, che sta per diventare padre, è la causa di tutti i disastri possibili, in questo caso combinati nella residenza natalizia di Alberto Caccia (Diego Abatantuono, nota positiva del film), il capo del padre di Margherita che ha invitato l’intera famiglia a trascorrere le vacanze da lui. Non si può fallire in nulla, il padre di Margherita mira alla promozione, ma si sa già come andrà a finire. È un soggetto che potenzialmente poteva essere divertente, se non fosse stato riempito con ogni sorta di cliché, e la cosa peggiore è che ogni singola sventura di Paolo è facilmente prevedibile e preparata parecchie sequenze prima che accada, distruggendo così ogni sorta di effetto comico. Non basta un cast di buon livello, in cui spicca Diego Abatantuono – capace come pochi di prendere in mano la scena e catalizzare l’attenzione – per salvare una trama così povera. De Luigi sembra recitare sempre lo stesso canovaccio e purtroppo Catania non è incisivo come nel primo film, dove il suo cinismo e la sua totale mancanza di empatia verso Paolo erano stati elemento comico fondamentale. Inoltre la presenza di Ale e Franz è lasciata a se stessa, con un’apparizione dei due che dura pochi minuti, salvo poi vederli sparire: da notare che l’unico malinteso divertente è quello puramente verbale causato da Franz e De Luigi.

La peggior settimana della mia vita sta a Ti presento i miei come Il peggior Natale della mia vita sta a Mi presenti i tuoi?. La speranza, visto il risultato di questa seconda pellicola di Genovesi, è che non verrà prodotto un corrispettivo di Vi presento i nostri, dato che non si sa dove si potrebbe andare a finire. Peccato, poteva essere l’occasione per una leggera commedia natalizia all’italiana.

 

Voto: 1,5/4

{jcomments on}