IL VIAGGIO DI NORM di Trevor Wall (2016)

viaggio-di-norm

Norm, orso polare parlante che vive nell’Artide, è costretto a viaggiare fino a New York per salvare la sua terra dai progetti edilizi dell’uomo.

 

Il viaggio di Norm (Norm of the North) è un film d’animazione del’esordiente Trevor Wall. Prodotto destinato inequivocabilmente ai bambini, affronta comunque dei temi abbastanza complicati, quali il concetto di marketing e il salvataggio dell’ecosistema. Da un lato si nota la presenza di battute e dialoghi adatti a un pubblico molto giovane, a differenza di molti altri film d’animazione che sono più appropriati agli spettatori adulti. Dall’altro, invece, si mira a sensibilizzare il pubblico con nozioni importanti, come il fatto che l’uomo sia la prima causa di distruzione ambientale, con i suoi edifici e le sue tecnologie.

 

Altro tema importante è il rapporto tra Olympia e la madre Vera, costretta a fare un lavoro poco appagante per un uomo sinceramente orribile, il tutto per permettere alla figlia di entrare in una nuova e prestigiosa scuola. L’uomo in questione è il signor Greene, ricco e corrotto imprenditore, che vuole costruire delle case in Artide per l’élite americana, sconvolgendo il paesaggio mozzafiato del Polo Nord. Norm, invece, è il classico protagonista impacciato che alla fine dimostra a tutti quanto vale in realtà, mettendo in pericolo la sua vita per salvare quello in cui crede.

 

In conclusione, il film scorre in modo estremamente veloce e i disegni animati sono discreti. Forse un po’ troppo complicato per un pubblico di bambini, ma anche troppo infantile per gli adulti.

Voto: 2/4

Erica Scaltro