Irish Film Festa 2017, a Roma dal 30 marzo al 2 aprile

irish-film-festa

Giunge alla decima edizione Irish Film Festa, il festival interamente dedicato al cinema irlandese che quest’anno si terrà dal 30 marzo al 2 aprile, alla Casa del Cinema di Roma, come sempre sotto la direzione di Susanna Pellis. Tra i lungometraggi in programma, tutti in anteprima italiana, vedremo il documentario Bobby Sands: 66 Days di Brendan J. Byrne, dedicato ai sessantasei giorni di sciopero della fame che nel 1981 portarono alla morte di Bobby Sands nel carcere di Long Kesh. La storia dei Troubles nordirlandesi e la loro rappresentazione cinematografica saranno inoltre al centro di una conferenza che terrà al festival il prof. Martin McLoone dell’University of Ulster. Martin McCann, narratore del documentario e ospite al festival, è anche interprete e co-regista del mockumentary Starz, uno dei cortometraggi in concorso con protagonista Gerard McSorley, anche lui atteso a Roma. La sezione competitiva presenta quest’anno quindici corti che spaziano tra vari generi e tecniche di realizzazione (animazione, documentario, horror, thriller). 

Il regista Ciarán Creagh, l’attrice protagonista Caoilfhionn Dunne e ancora Gerard McSorley presenteranno invece il dramma sull’elaborazione del lutto In View. Vicenda drammatica anche per Mammal, scritto e diretto da Rebecca Daly e interpretato da Rachel Griffiths e il giovane Barry Keoghan, presentato in anteprima al Sundance Film Festival nel 2016. Sanctuary, opera prima di Len Collin, si basa sul testo omonimo di Christian O’Reilly messo in scena dalla Blue Teapot Theatre Company, una compagnia di Galway formata da attori con disabilità intellettive. In The Flag di Declan Recks si torna a parlare  della Easter Rising del 1916 attraverso un’inedita chiave comica (presenti Recks e lo sceneggiatore Eugene O’Brien).

Si ispira alla cronaca di un sequestro di cocaina per 440 milioni di euro al largo delle coste di Cork nel 2007, The Young Offenders (miglior film irlandese al Galway Film Fleadh 2016) di Peter Foott, anche lui ospite al festival. Del regista verrà proiettato anche il cortometraggio The Carpenter and His Clumsy Wife, menzione speciale alla Mostra di Venezia 2004. Infine, Traders di Rachael Moriarty e Peter Murphy, che vede come protagonisti Killian Scott e John Bradley.

Due gli Irish Classic della decima edizione, The General di John Boorman (1998) e The Boxer (1997) è di Jim Sheridan, ospite al festival per un incontro col pubblico. Di Sheridan verrà proposto anche il film più recente, Il segreto (The Secret Scripture), interpretato da Rooney Mara, Eric Bana, Vanessa Redgrave e Adrian Dunbar, nelle sale italiane dal 6 aprile distribuito da Lucky Red.