L’ESERCITO DELLE DODICI SCIMMIE di Terry Gilliam (1996)

locandina-esercito-12-scimmieMercoledì 19/03/14, ore 23.00, IRIS

 

“Forse la razza umana merita di essere eliminata.”

2035. La popolazione mondiale è stata sterminata da un’epidemia e i pochi sopravvissuti vivono sottoterra.

Per tentare di impedire la catastrofe si decide di inviare il detenuto James Cole (Bruce Willis) indietro nel tempo: con l’aiuto della psichiatra Kathryn Railly (Madeleine Stowe), l’uomo scoprirà le responsabilità determinanti di un gruppo ecologista deciso ad eliminare la “piaga umana” dal pianeta e comprenderà il senso dell’incubo che lo perseguita da quando era bambino. Un altro gioiello della fantascienza distopica diretto da Terry Gilliam, ispirato al cortometraggio francese La jetée di Chris Marker. “Il futuro è storia” ma anche, e soprattutto, angosciosa consapevolezza del degrado irreversibile della nostra società, destinata alla disperazione e alla miseria: con il solito talento visionario, Gilliam incanta con sequenze mozzafiato (il manicomio dove finisce il protagonista) e omaggia l’arte-cinema citando La donna che visse due volte di Hitchcock, confermandosi autore a tutto tondo. Impresa tutt’altro che semplice dopo il meraviglioso Brazil. Cast perfetto con un Brad Pitt (lo psicotico Jeffrey Goines) in stato di grazia, vincitore del Golden Globe. Fotografia di Roger Pratt. Candidato a due premi Oscar (attore non protagonista, costumi).

Imperdibile.