LA SCUOLA di Daniele Luchetti (1995)

la scuolaSabato 17/11/12, ore 21.05, IRIS

 

«Dedicato a chi non è mai stato il primo della classe...» così recita lo slogan del film. In realtà, La scuola è un affettuoso omaggio al microcosmo scolastico che ognuno di noi porta nel cuore, nel bene e nel male.

E’ l’ultimo giorno di lezioni in uno scalcinato istituto tecnico della periferia romana, gli scrutini finali incombono, e il professor Vivaldi, interpretato da Silvio Orlando, ricorda i momenti migliori (o peggiori) di tutto l’anno appena trascorso, con più di un pizzico di nostalgia. La struttura a flashback permette di passare in rassegna la variegata composizione delle classi, a cui si accompagna un altrettanto eterogeneo gruppo di professori, ognuno con i propri folcloristici tratti caratteriali. Il punto di vista, dalla parte dei docenti, non preclude un’umanità di fondo nel raccontare le (dis)avventure dei ragazzi e una lucida critica sociale nei confronti dell’istituzione scolastica. «La scuola italiana funziona solo con chi non ne ha bisogno». Oltre al sempre bravo Orlando, il cui personaggio sembra cucitogli addosso, sono da segnalare Anna Galiena, nei panni della solare professoressa di matematica, e Fabrizio Bentivoglio, in quelli del rigido vicepreside. David di Donatello al miglior film.

(Malin)comico.

{jcomments on}