MANHUNTER – FRAMMENTI DI UN OMICIDIO di Michael Mann (1986)

locandina-manhunterMercoledì 9/10/13, ore 23.10, RAI MOVIE

 

Tratto da Il delitto della terza luna di Thomas Harris (successivamente ripubblicato in italiano come Drago Rosso e Red Dragon), iniziatore del ciclo dedicato al geniale e diabolico psichiatra cannibale Hannibal Lecter (Il silenzio degli innocenti, Hannibal, Hannibal Lecter – Le origini del male), Manhunter – Frammenti di un omicidio è uno dei migliori noir anni ’80, diretto da un Michael Mann in stato di grazia.

Lo scontro tra il Bene e il Male, rispettivamente rappresentati dall’agente Will Graham (William Petersen) e dal serial killer “Dente di Fata” (Tom Noonan), è sfumato dalla descrizione di due personalità fragili e piene di contraddizioni e ulteriormente amplificato dalla figura di Lecter (qui Lecktor, interpretato da Brian Cox), catturato da Graham e unico aiuto nella ricerca del mostro. La violenza non è mai esplicita: Mann evita gli eccessi, creando un’atmosfera da incubo intrisa di orrore e disperazione, rischiarata solo dalla storia d’amore tra il maniaco ed una ragazza cieca (Joan Allen), di una purezza disarmante. Eccellenti gli attori, anche se Cox subisce il confronto con Anthony Hopkins. Straordinaria fotografia di Dante Spinotti. Mediocre remake nel 2002 (Red Dragon di Brett Ratner).

Imperdibile.

{jcomments on}