MARATONA ALBERTO SORDI

locandina-sordiSabato 02/03/13, dalle ore 11.20, IRIS

 

A dieci anni dalla morte di uno dei più grandi attori italiani di ogni tempo, maschera e simbolo dei (tanti) vizi e delle (poche) virtù del Bel Paese, Iris dedica un’intera giornata ad Alberto Sordi: si inizia alla grande con due capolavori del maestro Federico Fellini, Lo sceicco bianco (1952, in cui l’Albertone nazionale interpreta un mediocre ed infantile eroe di fotoromanzi idolo di una sposina novella) e I Vitelloni (1953, incentrato su cinque amici intrappolati nella quotidianità di una cittadina di provincia), per proseguire con Il Vigile (1960, commedia sul malcostume politico), Il Testimone (1978, feroce atto d’accusa verso il sistema giudiziario) e Il Presidente del Borgorosso Football Club (1971, satira sul mondo calcistico).



{jcomments on}

Il piatto forte arriva in prima serata con Il Marchese del Grillo (1981) di Mario Monicelli, in cui il virtuosismo di Sordi raggiunge i massimi livelli con una doppia interpretazione (il nobile protagonista e il suo sosia, un povero carbonaio) in un’opera in bilico tra passato e presente, accomunati dalle stesse meschinerie. Concludono la serata Quelle strane occasioni (1976, film a episodi diretto da Nanni Loy, Luigi Magni e Luigi Comencini) e il classico Il prof. Dott. Guido Tersilli primario della clinica Villa Celeste convenzionata con le mutue (1969, per la regia di Luciano Salce). Un grande omaggio per un grande attore.

Da non perdere.