Oscar 2023: i pronostici e le nostre preferenze

 

La stagione dei premi americani conosce il suo apice con la Notte degli Oscar, che incoroneranno i vincitori della 95esima edizione il 12 marzo (o meglio, tra domenica e lunedì 13). Apppuntamento con la messa in onda su Sky dalle 2, preceduta da un lungo speciale sul red carpet, perché, si sa, la cerimonia più importante di Hollywood è anche e soprattutto glamour. In attesa di capire chi vincerà, se l’ormai ultrafavorito Everything Everywhere All at Once (indie della A24 che è anche perfetto spot della Hollywood che strizza l’occhio alle minoranze) oppure lo Spielberg nostalgico di The Fabelmans, ecco i nostri pronostici sui vincitori e chi, secondo la redazione di I-FILMSonline, meriterebbe di vincere (qui trovate tutte le nomination).

I nostri pronostici

Miglior film: Everything Everywhere All at Once di Daniel Kwan, Daniel Scheinert

Miglior regista: Daniel Kwan, Daniel Scheinert per Everything Everywhere All at Once

Miglior attore protagonista: Brendan Fraser per The Whale

Miglior attrice protagonista: Michelle Yeoh per Everything Everywhere All at Once

Miglior attore non protagonista: Ke Huy Quan per Everything Everywhere All at Once

Miglior attrice non protagonista: Jamie Lee Curtis per Everything Everywhere All at Once

Miglior sceneggiatura originale: Gli spiriti dell’isola

Miglior sceneggiatura non originale: Women Talking

Miglior film internazionale: Niente di nuovo sul fronte occidentale

Miglior film d’animazione: Pinocchio di Guillermo del Toro 

 

Le nostre preferenze

 

Fabio Facciano

Miglior film: The Fabelmans

Miglior regista: Steven Spielberg per The Fabelmans

Miglior attore protagonista: Brendan Fraser per The Whale

Miglior attrice protagonista: Cate Blanchett per Tár

Miglior attore non protagonista: Brendan Gleeson per Gli spiriti dell’isola

Miglior attrice non protagonista: Hong Chau per The Whale

Miglior sceneggiatura originale: Gli spiriti dell’isola

Miglior sceneggiatura non originale: Glass Onion

Miglior film straniero: Close

Miglior film d’animazione: Pinocchio di Guillermo del Toro

 

Marialuisa Miraglia

Miglior film: The Fabelmans

Miglior regista: Steven Spielberg per The Fabelmans

Miglior attore protagonista: Colin Farrell per Gli spiriti dell’isola

Miglior attrice protagonista: Cate Blanchett per Tár

Miglior attore non protagonista: Ke Huy Quan per Everything Everywhere All at Once

Miglior attrice non protagonista: Angela Basset per Wakanda Forever

Miglior sceneggiatura originale: The Fabelmans

Miglior sceneggiatura non originale: Women Talking

Miglior film d’animazione: Pinocchio di Guillermo del Toro 

 

Valeria Morini

Miglior film: The Fabelmans

Miglior regista: Steven Spielberg per The Fabelmans

Miglior attore protagonista: Brendan Fraser per The Whale

Miglior attrice protagonista: Cate Blanchett per Tár

Miglior attore non protagonista: Brendan Gleeson per Gli spiriti dell’isola

Miglior attrice non protagonista: Kerry Condon per Gli spiriti dell’isola

Miglior sceneggiatura originale: Gli spiriti dell’isola

Miglior sceneggiatura non originale: Women Talking

Miglior film straniero: Argentina, 1985 

 

Giulia Pugliese

Miglior film: The Fabelmans

Miglior regista: Steven Spielberg per The Fabelmans

Miglior attore protagonista: Paul Mescal per Aftersun

Miglior attrice protagonista: Cate Blanchett per Tár

Miglior attore non protagonista: Brendan Gleeson per Gli spiriti dell’isola

Miglior attrice non protagonista: Jamie Lee Curtis per Everything Everywhere All At Once

Miglior sceneggiatura originale: Triangle of Sadness

Miglior sceneggiatura non originale: Women Talking

Miglior film straniero: Argentina, 1985

Miglior film d’animazione: Marcel The Shell

 

 Mirta Tealdi

Miglior film: Gli spiriti dell’isola

Miglior regista: Ruben Ostlund per Triangle of Sadness

Miglior attore protagonista: Brendan Fraser per The Whale

Miglior attrice protagonista: Michelle Williams per The Fabelmans

Miglior attore non protagonista: Barry Keoghan per Gli spiriti dell’isola

Miglior attrice non protagonista: Jamie Lee Curtis per Everything Everywhere All At Once

Miglior sceneggiatura originale: Triangle of Sadness

Miglior film straniero: Argentina, 1985

Miglior film d’animazione: Pinocchio di Guillermo del Toro