SALTO NEL BUIO di Joe Dante (1987)

salto nel buioDomenica 18/11/12, ore 22.50, IRIS

 

Cult anni ’80 che miscela fantascienza, commedia demenziale e azione, Salto nel buio è la storia di un pilota collaudatore che, a seguito di un esperimento scientifico di miniaturizzazione, si trova per sbaglio iniettato all’interno del corpo di un inconsapevole impiegato, a bordo di una navicella. Come se non bastasse, deve “uscire” entro 72 ore altrimenti finirà la sua scorta d’ossigeno, ed è braccato da un’organizzazione criminale che vuole impossessarsi del microchip che consente la miniaturizzazione.

L’incredibile soggetto era già stato portato sullo schermo nel 1966 da Richard Fleischer con il classico della sci-fi Viaggio allucinante, la cui sceneggiatura è stata poi anche convertita in un romanzo omonimo, sempre nello stesso anno, da Isaac Asimov. Quello che si è perso in ambientazione pop tipicamente anni ’60 e tensione narrativa, con i divi Raquel Welch (cotonatissima), Stephen Boyd e Donald Pleasence al loro meglio, nello scatenato remake, prodotto da Steven Spielberg, si è guadagnato in termini di puro divertimento e di azione scatenata. La sua sfacciata inverosimiglianza diventa uno dei suoi pregi migliori. Oscar agli effetti speciali.

Azione e divertimento assicurati.

{jcomments on}