SEDUZIONE MORTALE di Otto Preminger (1952)

seduzione mortaleLunedì 19/11/12, ore 2.45, RAIUNO

 

Temi centrali in questo grande noir sono la tensione tra i due sessi e il confronto tra le differenti classi sociali. Il titolo originale, Angel Face, allude al volto di Jean Simmons, protagonista di questa torbida vicenda che, dietro un’aria innocente cela un’insospettabile follia.

Il piano diabolico con cui vuole sbarazzarsi dell’odiata matrigna coinvolge un rispettabile autista, sessualmente attratto da lei, interpretato dal grande Robert Mitchum, perfetto come uomo indifeso succube della dark lady. Colpo di scena finale. Ingiustamente ignorato all’uscita e dimenticato dai più, il film viene rivalutato solo negli anni ’60, quando Jean-Luc Godard lo inserisce tra i migliori film americani di sempre. Nettamente scandito in tre parti (preparazione dell’omicidio, processo, autodistruzione) il film è un altro tassello fondamentale nella filmografia noir di Preminger, autori di altri capolavori dello stesso genere come Sui marciapiedi (1950), Il segreto di una donna (1949), Un angelo è caduto (1945) e, soprattutto, Vertigine (1944), uno dei film più belli della storia del cinema.

Seducente.

{jcomments on}