LO SCONOSCIUTO DEL LAGO di Alain Guiraudie (2013)

Lo sconosciuto del lago, di Alan Guiraudie, arriva in Italia dopo il successo al Festival di Cannes – dove, presentato nella sezione Un Certain Regard, ha vinto il premio alla regia – e il buon riscontro ottenuto nelle sale francesi, che l’hanno distribuito a partire dallo scorso giugno.

Assoluto protagonista della pellicola, come da titolo, è il lago; o, per essere precisi, la sponda dello stesso frequentata esclusivamente da bagnanti omosessuali con inclinazione al nudismo. Votati a frizzanti leggiadrie nel tessere rapporti fisici prim’ancora che mentali, i nostri dedicano intere giornate al culto del sole e a rigeneranti nuotate; tra di loro bazzica il belloccio Frank, ex fruttivendolo in titanico bilico tra ricerca dell’amore puro e, parimenti, di una carnalità totalizzante. Incappato nella stimolante amicizia nei riguardi del rotondo e malinconico Henri, non perderà tempo a invaghirsi – ricambiato – dell’affascinante Michel (dai “baffi come Freddy Mercury”). Un marcantonio custode però di uno squallido segreto che Frank scoprirà molto presto.

Leggi tutto