The Killer di David Fincher, la recensione

“When you say “it’s gonna happen now”. Well when exactly do you mean?” “How Soon is Now”

The Smiths

The Killer era un film che destava parecchia curiosità: per il connubio David Fincher e Michael Fassbender e per il ritorno di Fincher al thriller, genere che lo ha reso famoso e di cui prende gli archetipi per trasformarli in altro.

Il film parla di un sicario che non sbaglia mai. Fincher riesce a mettere in scena un film dove il narrato e il come viene narrato vanno di pari passo. Un protagonista altamente meticoloso, preciso, metodico, per un film dove nulla viene lasciato al caso, ma dove comunque il fato entra.

Leggi tutto
MINDHUNTER di David Fincher, recensione episodi 1-2

jonathan-groff-meets-coed-killer-in-mindhunter

“Come possiamo anticipare dei pazzi se non sappiamo come ragionano i pazzi?”

Interrogativo emblematico, pronunciato dall’agente Bill Tench (Holt McCallany) per convincere il suo superiore della bontà dell’idea del suo collega, Holden Ford (Jonathan Groff), il quale ha l’intuizione di interrogare i serial killer per capire come funziona la loro mente, in maniera da poterli studiare e, così facendo, comprenderli. Questa, di fatto, la sinossi di Mindhunter, ultima serie prodotta da Netflix, basata sul libro Mind Hunter: Inside FBI’s Elite Serial Crime Unit, e firmata da David Fincher, che che si occupa anche della regia dei primi e degli ultimi due episodi, sui 10 totali.

Leggi tutto

L’AMORE BUGIARDO – GONE GIRL di David Fincher (2014)

 

Chi sono veramente Amy (Rosamund Pike) e Nick (Ben Affleck)? La coppia esemplare che danno l’aria di essere, piacevolmente sistemata nella classica villetta dagli interni immacolati in una pulita cittadina del Missouri? Lo scopriamo non appena lei scompare misteriosamente, forse portata via o fatta sparire con la violenza. Poco dopo, lui viene accusato del suo omicidio. Che Nick non sia un marito felice né un uomo onesto e sincero è evidente fin dalla prima inquadratura, ma potrebbe non essere il subdolo assassino che tutti credono sia. E probabilmente Amy, dietro la sua gelida perfezione di donna affascinante e intellettualmente geniale, nasconde qualche lato oscuro. Con L’amore bugiardo – Gone Girl, David Fincher ci regala la sua decima pellicola (ma nella sua filmografia andrebbe compresa anche quella splendida serie tv da lui prodotta che è House of Cards), mettendo da parte gli adattamenti della trilogia Millennium di Stieg Larsson (che ripartiranno dal 2016) per portare sullo schermo un romanzo di Gillian Flynn, anche autrice dello script.

Leggi tutto

FIGHT CLUB di David Fincher (1999)

locandina-fight-clubMercoledì 05/02/14, ore 21.10, RAI 4

 

“Tu non sei il tuo lavoro, non sei la quantità di soldi che hai in banca, non sei la macchina che guidi, né il contenuto del tuo portafogli, non sei i tuoi vestiti di marca, sei la canticchiante e danzante merda del mondo.”

Leggi tutto

THE SOCIAL NETWORK di David Fincher (2010)

locandina-the-social-networkGiovedì 14/11/13, ore 23.15, CIELO

 

Tra i casi cinematografici degli ultimi anni, The Social Network racconta la storia del fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg (Jesse Eisenberg), dalla creazione della piattaforma web all’enorme e inaspettato successo fino ai contenziosi legali per la paternità del sito: Zuckerberg, citato per danni stimati intorno ai 600 milioni di dollari, dovette accordarsi con le controparti e risarcirle lautamente.

Leggi tutto

THE SOCIAL NETWORK di David Fincher (2010)

locandina-the-social-networkGiovedì 14/11/13, ore 23.15, CIELO

 

Tra i casi cinematografici degli ultimi anni, The Social Network racconta la storia del fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg (Jesse Eisenberg), dalla creazione della piattaforma web all’enorme e inaspettato successo fino ai contenziosi legali per la paternità del sito: Zuckerberg, citato per danni stimati intorno ai 600 milioni di dollari, dovette accordarsi con le controparti e risarcirle lautamente.

Leggi tutto

MILLENNIUM – UOMINI CHE ODIANO LE DONNE di David Fincher (2012)

Millennium-uomini-che-odiano-le-donne

Le major possono restare indifferenti di fronte a 65 milioni di copie vendute nel mondo? Ovviamente no e per questo dopo soli tre anni dalla prima trasposizione autoctona, arriva nelle sale Millennium: Uomini che odiano le donne diretto da David Fincher. La caratura del regista e dello sceneggiatore (il premio Oscar Steven Zaillian) ci suggerisce che difficilmente si potrà parlare di semplice remake dell’omonima pellicola diretta dallo svedese Oplev. Si tratta di qualcosa di nuovo, qualcosa che potrebbe dare al caso letterario di Stieg Larsson degna vita sullo schermo.

 

 

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial