Venezia 2016: THE AGE OF SHADOWS di Kim Jee-Woon

AGE-OF-SHADOWS

È la fine degli anni venti, un periodo funestato dall’occupazione giapponese della Corea. A Lee Jung-Chool, un coreano che lavora come agente nella polizia giapponese, viene affidata la missione speciale di scoprire un gruppo armato di combattenti per la libertà che fa parte della Resistenza coreana. Così si mette sulle tracce del loro leader: Kim Woo-Jin. Trovandosi agli estremi opposti di questa lotta, entrambi gli uomini cercano di ricavare segretamente informazioni l’uno sull’altro. Presto la Resistenza scopre che ci sono dei traditori tra le sue fila e stringe il cerchio per trovarli. I combattenti vanno a Shangai, inseguiti dalla polizia giapponese, per procurarsi dell’esplosivo, con lo scopo di far saltare alcune strutture nevralgiche giapponesi. Come il cacciatore e la preda, entrambe le parti devono nascondersi e manipolarsi a vicenda per compiere la loro missione. Mentre le loro trame ingannevoli si dipanano, l’esplosivo viene caricato su un treno diretto oltre confine, verso la capitale…

Leggi tutto

THE LAST STAND di Kim Jee-woon (2013)

LocandNon è molto tempo che in sala è uscito The Expendables II e sembra che i suoi protagonisti ne abbiano tratto coraggio e nuovi stimoli per rimettersi nuovamente in gioco sul grande schermo. Ecco che allora Arnold Schwarzenegger, da poco ex governatore della California, veste i panni di Ray Owens, uno sceriffo di una piccola contea californiana, desideroso solo di calma e tranquillità e che invece si ritrova immischiato in guai enormi, di una portata che nemmeno immaginava. Infatti un narcotrafficante «meno violento solo di Escobar» riesce a fuggire mentre l’FBI lo sta trasportando in prigione e cerca di raggiungere il Messico – e dunque la libertà – su un’automobile che tocca i 300 km/h. Cosa può fermarlo ormai? Forse uno sceriffo di una piccola contea.

 

 

Leggi tutto

IL BUONO, IL MATTO, IL CATTIVO di Kim Jee-woon (2011)

Non potendo contare sulla caratura artistica di altri suoi illustri colleghi (come Park Chan-wook, giusto per fare un esempio macrosopico), Kim Jee-woon non è certo rimasto con le mani in mano a fare la figura della promessa non mantenuta del cinema coreano, avendo esplorato, come pochi altri, sempre generi diversi per ogni nuovo progetto. Il Buono Il Matto Il Cattivo (The Good, The Bad, The Weird) rappresenta la sua personale incursione nel western ed arriva ufficialmente in Italia grazie alla Tucker Film. Il titolo lascia facilmente intuire un chiaro riferimento agli spaghetti western ma, ad onor del vero e per evitare di rimanere in qualche modo ingannati, i paralleli con il cinema di Leone iniziano e finiscono(o quasi) lì. 

        

 

 

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial