L’ULTIMO PASTORE di Marco Bonfanti (2012)

 Il progresso tecnologico è soltanto un bene per l’umanità o ha favorito l’allontanamento dell’uomo dalla natura, rendendoci in qualche modo spiritualmente più poveri? È il dubbio che sembra porci la visione di L’ultimo pastore, documentario di Marco Bonfanti nella sezione Festa mobile del Torino Film Festival. Il giovane regista, al suo primo lungometraggio, ci racconta la storia di Renato Zucchelli, l’ultimo pastore nomade metropolitano. Un uomo d’altri tempi, che ha rinunciato a una vita “normale” per dedicarsi interamente all’allevamento di pecore, spostandosi tra le vallate di montagna e la periferia milanese. Dove, giorno dopo giorno, la città continua a mutare forma e divorare spazi verdi, mentre le persone (i bambini in particolare) sembrano aver perso ogni contatto con la natura.

Leggi tutto