SYNECDOCHE, NEW YORK di Charlie Kaufman (2008)

synecdoche-new-york-locandinaSineddoche: figura retorica che consiste nel sostituire un termine con un altro che si relaziona con il primo per un rapporto quantitativo o di vicinanza. Ma “Synecdoche” si pronuncia anche un po’ come “Schenectady”, la cittadina dello stato di New York dove vive il dolente e ipocondriaco Caden Cotard (Philip Seymour Hoffman), regista teatrale alle prese con una moglie in crisi (Catherine Keener), una figlia di quattro anni e un’amante (Samantha Morton).

I giochi linguistici impregnano i dialoghi del primo film da regista di Charlie Kaufman, geniale sceneggiatore prediletto da Michel Gondry (Se mi lasci ti cancello, Human Nature) e Spike Jonze (Essere John Malkovich, Il ladro di orchidee). Il film arriva nelle sale italiane con ben sei anni di ritardo a causa di una lunga diatriba legale, nonostante il passaggio in concorso all’ormai lontano 61° Festival di Cannes.

 

Leggi tutto

MARILYN di Simon Curtis (2012)

marilyn film locandina-anteprima-600x840-652802My Week with Marilyn: ecco il titolo originale del film del regista Simon Curtis (al suo primo lungometraggio), presentato fuori concorso al Festival Internazionale del Film di Roma 2011. “Una settimana con Marilyn”: emblematico, il sogno di ogni uomo.

Basata sui diari The Prince, The Showgirl and Me e My Week with Marilyn scritti da Colin Clark, la pellicola è incentrata sui giorni passati dall’uomo insieme alla diva Monroe nell’estate del 1956, durante la lavorazione de Il principe e la ballerina, sul cui set Clark lavorava come assistente. Il tentativo di fornire allo spettatore un ritratto intimo e inedito della più grande diva di tutti i tempi si scontra con la difficoltà a superare i clichés: le nevrosi, le manie, le insicurezze della Monroe sono, fondamentalmente, le stesse che ci sono state da sempre tramandate da parte di biografi e giornalisti vari.

 

 

 

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial