AVENGERS: AGE OF ULTRON di Joss Whedon (2015)

 

Dopo un’attesa durata tre anni, i Vendicatori sono tornati. Arriva nelle sale italiane Avengers: Age of Ultron, sequel di The Avengers, sempre scritto e diretto da Joss Whedon. Salvo poche aggiunte, il cast non poteva che essere confermato in toto: a Robert Downey Jr., Chris Hemsworth, Mark Ruffalo, Chris Evans, Scarlett Johansson, Jeremy Renner e Samuel L. Jackson, si aggiungono Aaron Taylor-Johnson, Elizabeth Olsen, Paul Bettany e James Spader. Un folto team ben assortito con un’unica missione: sbancare i botteghini di tutto il mondo.

Leggi tutto

LUCY di Luc Besson (2014)

 

Luc Besson in caduta libera: dopo diversi pessimi film, tra cui i recenti Arthur e la guerra dei due mondi e Cose nostre-Malavita, il regista francese tocca uno dei punti più bassi della sua carriera con Lucy, scelto come titolo d’apertura del Festival di Locarno 2014.

Protagonista è Scarlett Johansson (spaesata come il resto del cast) che veste i panni di Lucy, una ragazza costretta a prestarsi come corriere per il traffico di droga. Assumerà involontariamente una nuova sostanza che la trasformerà in una temibile macchina da guerra.

Leggi tutto

THE PRESTIGE di Christopher Nolan (2006)

locandina-the-prestigeMercoledì 16/04/14, ore 23.25, Canale 5

 

“Non dirlo mai a nessuno. Ti pregheranno di svelare il segreto ma appena glielo dirai non conterai più niente. Sono stato chiaro? Niente. Il segreto non fa colpo su nessuno. Il trucco che c’è dietro invece è ciò che conta.”

Leggi tutto

LEI di Spike Jonze (2013)

her-la-locandina-del-film-282425Lei ha nettamente diviso la nostra redazione. Per questo vi proponiamo due recensioni, differenti nel giudizio.

 

Spike Jonze la brillantezza, Spike Jonze l’intelligenza. Nel nuovo film del regista de Il ladro di orchidee, dopo la parentesi solo in apparenza estranea e spiazzante rispetto al suo stile di Nel paese delle creature selvagge, queste due qualità si respirano in quantità industriale.

Il merito è soprattutto di una scrittura di grazia e freschezza sopraffine che dimostra l’eccellente qualità della penna di Jonze, il cui sguardo è qui sgravato da ogni influenza a lui esterna, dall’arzigogolato e tormentato aplomb cervellotico di Charlie Kaufman. Trionfa allora la delicatezza, il brio sarcastico di un’effervescenza romantica che sa divertire con un mix efficace di semplicità e raffinatezza, sposando l’arietta da commedia sofisticata alla ” grevità” irriverente – giusto per fare un esempio – di un robottino sboccato e parolacciao con cui il protagonista interagisce in sede virtuale.

Leggi tutto

THE PRESTIGE di Christopher Nolan (2006)

locandina-the-prestigeLunedì 20/01/14, ore 23.40, CANALE 5

 

“Non dirlo mai a nessuno. Ti pregheranno di svelare il segreto ma appena glielo dirai non conterai più niente. Sono stato chiaro? Niente. Il segreto non fa colpo su nessuno. Il trucco che c’è dietro invece è ciò che conta.”

Leggi tutto

DON JON di Joseph Gordon-Levitt (2013)

locandina-don-jonNato a Los Angeles, cresciuto sui set, autore di diversi cortometraggi: come giustamente ha notato il produttore Ram Bergmann, Joseph Gordon-Levitt ha masticato molto più cinema di tanti altri aspiranti filmmakers. Forse per questo appare del tutto a suo agio nei panni di sceneggiatore, protagonista e regista del suo esordio al lungometraggio Don Jon. Circondato dalle sue copertine di Linus, l’appartamento, l’auto aggressiva, la messa domenicale con annesso pranzo in famiglia, Jon Martello vive tranquillamente. Sa di essere bello e piacere alle donne, che non si fa mancare, ma non per questo rinuncia alle gioie della pornografia telematica che, in fondo, preferisce alle ragazze vere. Anche quando incontra la sognatrice Barbara (Scarlett Johansson), bomba sexy intrappolata in fantasticherie romantiche hollwyoodiane, non riesce a fare a meno di visitare quotidianamente Pornhub e compagnia.

Leggi tutto

HITCHCOCK di Sacha Gervasi (2013)

Gus Van Sant nel 1998 girò Psycho, esattamente trentotto anni dopo l’originale. Il suo approccio stupì tutti: non si trattava di un semplice remake, ma di un omaggio che rispettò passo per passo, inquadratura per inquadratura la perla di Hitchcock. Molti si interrogarono sul motivo per cui Van Sant avesse sentito la necessità di “attenersi” così fedelmente all’originale. La tesi più accreditata riguarda la volontà da parte del regista statunitense di evitare, grazie al suo progetto, che qualsiasi altro cineasta potesse pensare di rigirare e stravolgere una pietra miliare del cinema. Oggi, dopo 15 anni, qualcuno ha deciso di sfidare la sorte e occuparsi (anche se da un punto di vista differente) di Psycho: Sacha Gervasi (alla prima esperienza dietro la macchina da presa) dirige Hitchcock, film basato sul libro di Stephen Rebello Alfred Hitchcock and The Making of Psycho e sceneggiato da John McLaughlin (già sceneggiatore di Il cigno Nero). Il cast è un florilegio di star: da Anthony Hopkins e Helen Mirren alle giovani Scarlett Johansson e Jessica Biel. Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial