PARIS-MANHATTAN di Sophie Lellouche (2012)

 

Paris Manhattan è come un bacio perugina: il sapore è gustoso ma la consistenza svanisce subito.

 

La nuova commedia romantica francese diretta da Sophie Lellouche (qui al suo esordio al lungometraggio) segue le peripezie di Alice (Alice Taglioni), attraente farmacista con una passione smisurata per il cinema di Woody Allen, tanto da curare i propri clienti che soffrono di depressione con dvd di film del regista.

 

La donna è felicemente single, resistendo come può alle pressioni dei suoi familiari che cercano in ogni modo di accasarla. Ma l’incontro con l’installatore di antifurti Victor (Patrcik Bruel), potrebbe cambiarle per sempre il destino.

 

Paris-Manhattan si apre come un film di Allen, sulle note jazz di Cole Porter: esplicita dichiarazione d’amore all’universo cinematografico del regista di Io e Annie.

Leggi tutto