Venezia 79: la recensione di The Eternal Daughter con Tilda Swinton

The Eternal Daughter - Film (2022) - MYmovies.it

Un albergo vittoriano immerso nella campagna inglese, con la nebbia e il vento che smuove i rami degli alberi e rompe il silenzio della notte, questa è l’ambientazione horror dell’ultimo film di Joanna Hogg con protagonista l’amica d’infanzia Tilda Swinton. Una signora di mezza età trascorre qualche giorno con sua madre alloggiando nell’albergo che precedentemente era la casa di villeggiatura della famiglia dell’anziana signora in cui quest’ultima ha trascorso lunghi periodi della propria infanzia e giovinezza. Con l’occasione di festeggiare il compleanno della madre e indagarne il passato, la figlia cerca materiale per il nuovo soggetto cinematografico che sta scrivendo.

Leggi tutto

Venezia 72: A BIGGER SPLASH di Luca Guadagnino (2015)

a bigger splash

Accolto in maniera decisamente negativa dopo le proiezioni stampa qui a Venezia, A Bigger Splash è un film sicuramente poco riuscito e instabile (soprattutto nella parte finale da dimenticare) ma che probabilmente non meritava un simile trattamento. Comportandosi come un burattinaio con le sue marionette, Guadagnino fionda sull’isola di Pantelleria quattro personaggi che poi si diverte a massacrare per circa due ore. Quattro solitudini, quattro disagi e soprattutto quattro individui incapaci di comunicare tra loro (non solo per problemi pratici come l’afonia della rock star interpretata da Tilda Swinton) saranno costretti a interagire gli uni con gli altri.

Leggi tutto

SNOWPIERCER di Bong Joon-ho (2013)

snowpiercer-locandina-itaCeci n’est pas l’ennesimo disaster movie apocalittico cui Hollywood ci ha abituati al punto di anestetizzarci, rendendoci impermeabili al tema. Dal genio del coreano Bong Joon-ho, già considerato una certezza cinematografica anche se è solo al quinto lungometraggio, e dalla serie a fumetti francese Le Transperceneige arriva a tutta velocità Snowpiercer. Prima produzione in lingua inglese del regista di The Host, può contare su un cast piuttosto importante da entrambi i versanti: se quello occidentale offre Chris Evans (già Capitan America), Jamie Bell, Tilda Swinton, Ed Harris e John Hurt, quello orientale schiera Song Kang-ho, che non dirà molto al grande pubblico ma dirà invece moltissimo agli appassionati di cinema coreano.

Leggi tutto

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial