THE BLUES BROTHERS di John Landis (1980)

locandina-the-blues-brothersMercoledì 25/12/13, ore 23.10, RETE 4

 

-Sono 126 miglia per Chicago. Abbiamo il serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, è buio e portiamo tutti e due gli occhiali da sole.

-Vai.

 

Signore e signori, ecco a voi IL film. La vicenda dei fratelli Blues, Jake (John Belushi) ed Elwood (Dan Aykroyd) che, in missione per conto di Dio, vogliono rimettere insieme la banda con cui suonavano per salvare l’orfanotrofio in cui sono cresciuti è giustamente diventata fenomeno di costume, entrando nella storia del cinema. Epico, strabordante, demenziale, The Blues Brothers è l’emblema di un’anarchia sfrenata, inno alla più pura libertà d’espressione nonché alla musica blues (lista di partecipazioni straordinarie che vanta nomi del calibro di James Brown, Cab Calloway, Aretha Franklin, Ray Charles). Su tutto domina John Belushi, icona di comicità e attore straordinario, prematuramente scomparso. L’inseguimento automobilistico per le strade di Chicago ha fatto scuola ed è una delle sequenze migliori del film. I registi Franz Oz e Steven Spielberg interpretano rispettivamente l’ufficiale del penitenziario e l’impiegato delle imposte.

Semplicemente geniale.