UN BORGHESE PICCOLO PICCOLO di Mario Monicelli (1977)

locandina-un-borghese-piccolo-piccoloVenerdì 22/02/13, ore 21.10, CIELO

 

Giovanni Vivaldi (Alberto Sordi), impiegato statale in attesa di pensionamento, si adopera per far assumere il figlio Mario (Vincenzo Crocitti) nel suo stesso ufficio, riponendo in lui tutte le sue speranze di orgoglioso padre ed entrando addirittura a far parte di una loggia massonica per ottenere favoritismi dai superiori; durante una rapina, però, Mario viene ucciso. Giovanni, stravolto dal tragico evento, inizia a fare della vendetta la sua ragione di vita.



{jcomments on}

Diretto da Mario Monicelli e basato sul romanzo omonimo di Vincenzo Cerami (adattato per lo schermo dal regista con Sergio Amidei), Un borghese piccolo piccolo rappresenta il canto del cigno della commedia all’italiana: i vizi dell’uomo medio non fanno più sorridere ma vengono denunciati con occhio crudele e distaccato, prefigurando la loro degenerazione in una società trasformata irreversibilmente dagli anni di piombo. Straordinaria l’interpretazione di Sordi, mostro “per necessità”, simbolo mediocre di un Paese che sembra aver perso ogni speranza, personaggio per la prima volta totalmente sgradevole (e mai più così credibile). Vincitore di quattro David di Donatello e altrettanti Nastri d’Argento.

Da non perdere.